Terra e Luna: foto da Saturno

Terra Saturno

È una delle rare immagini della Terra vista da uno dei più lontani pianeti del nostro sistema solare. La foto è stata scattata venerdì 19 luglio dalla sonda Cassini, in orbita attorno a Saturno. Da lì, il satellite della Nasa ha fotografato il nostro pianeta. E questo è il risultato.

Le immagini della Terra dal sistema solare esterno sono rare perché da quella distanza, la Terra appare molto vicina al sole. I sensibili rivelatori di una fotocamera possono essere danneggiati se rivolti direttamente verso la nostra stella, proprio come un essere umano potrebbe subire dei danni alla retina. Cassini però è stato in grado di catturare questa immagine, perché il sole si era temporaneamente spostato dietro Saturno dal punto di vista del veicolo spaziale e la maggior parte della luce è stata bloccata.

Nell'immagine della sonda Cassini, la Terra e la Luna appaiono come semplici puntini: la Terra di un azzurro pallido e la luna di un netto bianco, visibili entrambe tra gli anelli di Saturno. È la prima volta che la fotocamera ad alta risoluzione di Cassini ha fotografato la Terra e la luna come due oggetti distinti.

Non possiamo vedere i singoli continenti o e persone in questo ritratto della Terra, ma questo pallido puntino blu è un breve riepilogo di ciò che siamo stati, il 19 luglio”, ha detto Linda Spilker, scienziato del progetto Cassini per il Jet Propulsion Laboratory della Nasa a Pasadena, in California. “L'immagine di Cassini ci ricorda quanto piccolo sia il nostro pianeta nella vastità dello spazio, e testimonia anche l'”ingenuità” della popolazione di questo piccolo pianeta ad inviare una sonda spaziale robotica così lontano da casa per studiare Saturno e dare un'occhiata da vicino”.

È anche la prima volta che chi vive sulla Terra hanno saputo con anticipo la data esatta della foto scattata dal lontano Saturno. Più di 20.000 persone in tutto il mondo hanno partecipato all'evento organizzato dalla Nasa, che aveva invitato tutti ad osservare il cielo quella notte, in direzione del pianeta con gli anelli.

terra luna messenger

Anche la sonda Messenger, intorno a Mercurio, ha fotografato la Terra. Nella sua immagine, la Terra e la Luna misurano meno di un pixel, ma appaiono molto più grandi, perché sono sovraesposte. Le lunghe esposizioni sono necessarie per catturare quanta più luce possibile. Di conseguenza, gli oggetti luminosi nel campo visivo diventano saturi e appaiono più grandi.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Terra in posa: oggi Cassini ci fotografa da Saturno

- La sonda Cassini ci regala una nuova immagine della Terra

Cerca