Transito di Venere: l'evento del mese di giugno

transito venere bici

Transito di Venere. Mancano ormai pochi giorni all'evento. Il passaggio ravvicinato del pianeta davanti al Sole ci regalerà uno spettacolo da non perdere, anche perché sarà l'unica possibilità di vederlo nel corso di questo secolo.

Il fenomeno infatti si verificherà nel 2117, in coppie che distano tra loro 8 anni. L'ultima volta infatti era avvenuto durante il mese di giugno del 2004. Tale allineamento avviene perché nel corso del suo moto di rivoluzione, Venere si trova periodicamente interposta tra la Terra e il Sole, ma a causa della diversa inclinazione delle orbite dei due pianeti, il preciso allineamento si verifica raramente.

Ma cosa vedremo? Al sorgere del Sole sarà possibile vedere un piccolo puntino nero che si sposta lentamente nella parte in alto a destra della nostra stella. Dall’Italia si riusciranno a vedere soltanto gli ultimi due contatti del passaggio di Venere sul disco solare, tra le 5.45 e le 6.45 circa. Ecco la simulazione di cosa accadrà la mattina del 6 giugno a Palermo e a Sidney.

Come osservarlo? A Palermo al Foro Italico, l'Osservatorio Inaf metterà a disposizione dei partecipanti un telescopio rifrattore con obiettivo da 100 mm che produce immagini proiettate su uno schermo, un binocolo astronomico con obiettivo da 100 mm e ingrandimento 20x dotato di filtri solari, un Coronado e un Sunspotter. Ai presenti verranno distribuiti degli occhialini solari per osservare lo spettacolo in sicurezza.

E il Coordinamento Palermo Ciclabile–FIAB, in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Astroficia ha organizzato una pedalata per raggiungere il Foro Italico ed osservare l'allineamento: “Pedali all’Alba”. Appuntamento il 6 giugno alle ore 05:00 a piazza Castelnuovo.

Francesca Mancuso

L'elenco delle città del mondo da cui ammirare il transito, con i rispettivi orari

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico