Eruzione solare: è un UFO l'oggetto sferico legato al Sole?

eruzione ufo

Eruzione solare. Una nuova espulsione di massa coronale si è verificata ieri 13 marzo. Una gigantesca esplosione catturata dagli strumenti della NASA che testimonia il riacutizzarsi del fenomeno che dalla scorsa settimana investe il Sole. A dare spettacolo è sempre la stessa macchia solare, la AR 1429, che ha prodotto nuovi bagliori. Ma non solo.Le immagini catturate dai telescopi lunedì 12 marzo hanno mostrato qualcosa di anomalo. E si parla già di UFO.

Le istantanee mostrano infatti un oggetto le cui dimensioni sono pari ad un pianeta, di colore scuro e “legato” al sole da una sorta di filamento. Nella sequenza di immagini, inoltre, insieme all'oggetto è evidente una sorta di esplosione fatta da materiale luminoso proveniente dalla superficie del Sole. Tale luce circonda l'oggetto scuro. Successivamente la sfera si stacca dal Sole e schizza nello spazio.

Il filmato, un insieme di immagini catturate dal Solar Dynamics Observatory ed elaborate dagli scienziati del NASA Goddard Space Flight Center, ha rapidamente attirato l'attenzione su YouTube, dove gli spettatori hanno già avanzato l'ipotesi che possa trattarsi di una navicella aliena che fa rifornimento di plasma solare direttamente alla fonte. Alquanto strano, non credete?

C'è anche chi ipotizza che possa trattarsi della nascita di un nuovo pianeta. Ma gli scienziati della NASA ci vanno cauti e placano gli animi spiegando che l'immagine è un tipo di attività solare chiamata "prominence", così come anche il filo, che contiene una quantità più “fresca” e più densa di plasma rispetto alla corona solare, come ha confermato Joseph Gurman, scienziato de Solar Physics Laboratory del NASA Goddard.

ufo eruzione solare

Tuttavia, gli esperti non sono ancora riusciti a capire in che modo vengano a crearsi tali protuberanze, ma ciò che è certo è che questi cicli di plasma denso possono spingersi migliaia di miglia al di là della superficie del sole. "Quando queste protuberanze si estendono in altezza sopra il bordo del sole, di solito è un segno del fatto che stanno per esplodere", ha detto Gurman.

C. Alex Young, altro astrofisico del NASA Goddard Space Flight Center, ha confermato che "quando si guarda il bordo del sole, ciò che si vede è in realtà un oggetto sferico ma effettivamente si sta guardando dentro ad una sorta di tunnel. E questo tunnel si trova sulla parte superiore del filamento”. Ha poi aggiunto che lo sviluppo di queste strutture è abbastanza comune.

Chi sperava in un UFO dovrà rassegnarsi.

Francesca Mancuso