Giove e Venere: ancora vicini fino al 15 marzo

giove venere

Giove e Venere, finalmente vicinissimi. Domani 13 marzo, il fenomeno iniziato a fine febbraio insieme a quello della luna a barchetta, raggiungerà l'apice, ossia il punto di massima vicinanza tra i due corpi.

Domani infatti i due pianeti saranno talmente vicini, almeno ai nostri occhi, da poter notare anche a grande distanza le differenze di colore che esistiono tra i due pianeti, tipicamente bianco per Venere e giallastro per Giove.

Guardando il cielo, soprattutto all'imbrunire troveremo Venere in basso a destra e più in altro a sinistra Giove che, lo ricordiamo, è il pianeta più grande del nostro sistema solare.

Quella che si è venuta a creare in questi primi giorni di marzo è una particolare configurazione, che ha luogo quando due corpi hanno la stessa longitudine e "la stessa ascensione retta viste dal centro della Terra". Ed è quello che accadrà domani.

E sarà bene approfittarne visto che non si tratta di un evento che siamo nelle condizioni di ammirare frequentemente. Macchine fotografiche pronte a immortalare ancora una volta le meraviglie che il cielo periodicamente ci regala.

Francesca Mancuso

Cerca