Riscaldamento globale: in aumento a causa del risveglio del sole

sole_riscaldamento

Quello del riscaldamento globale è un problema sempre più presente. Molto spesso se ne parla legandolo all'inquinamento e alla mano dell'uomo, ma la colpa dell'aumento delle temperature dei prossimi anni potrebbe non dipendere soltanto da noi. Anche il Sole potrebbe avere un ruolo non da poco.

A rivelarlo è stato uno studio pubblicato sulla rivista americana Pnas realizzato da Robert Kaufman della Boston University. Analizzando la situazione delle temperature del decennio al 1998 al 2008, gli studiosi hanno notato un'anomalia climatica legata al fatto che nel corso di questo periodo, nonostante la crescita della concentrazione di CO2 nell'atmosfera e l'aumento dell'inquinamento, la temperatura del pianeta sia nel complesso diminuita.

Com'è possibile? Per scoprirlo gli esperti hanno effettuato una simulazione, per tentare di scoprire le cause di questa stranezza e hanno scoperto che proprio il Sole potrebbe esserne il principale responsabile. Nel decennio considerato infatti la nostra stella ha fatto registrare un'attività minima, e di conseguenza una diminuzione della radiazione solare giunta sino a noi.

Spiegato l'arcano. Non è tutta colpa del sole però. Secondo gli esperti, ad intervenire sulla diminuzione delle temperature sono stati anche il Nino e la Nina, due fenomeni climatici che si verificano periodicamente nel Pacifico e che provocano alterazioni delle temperature delle correnti oceaniche e cambiamenti nella pressione atmosferica.

Ma adesso la situazione si è capovolta. Il Sole infatti sta entrando in una fase di massima attività che ha seguito quella minima. Il risultato sarebbe dunque un aumento delle temperature nel corso del prossimo decennio.

Francesca Mancuso

Cerca