Parkinson: ecco il dispositivo hi-tech italiano per la diagnosi

dispositivo parkinsons

È italiano il dispositivo che sarà in grado di lanciare l'allarme relativo alle malattie neurologiche come il Parkinson. Lo afferma Aldo Quattrone, Presidente della Società Italiana di Neurologia (SIN), il quale ha precisato quanto sia determinante la prevenzione, in modo tale da scongiurare le invalidità più importanti, come i tremori o i movimenti confusi.

L'attenzione, dunque, si sposta alla fase di sonno del paziente in questione. Alcuni movimenti a scatto nelle ore del riposo, gli RBD o Rapid Eye Movement Behavior Disorder, sono tipici della fase REM, della fase di sonno profondo, quando si sogna e si perde la capacità di coordinamento motorio. Il nuovo strumento portatile, di basso costo e facile da utilizzare poichè monitora il sonno del paziente, consentirà di individuare i soggetti a rischio di sviluppo della malattia del Parkinson. In pericolo, infatti, sono proprio quanti presentano disturbi del comportamento del sonno.

Il dispositivo, quindi, permetterà una corretta diagnosi. Mentre il paziente potrà essere seguito sin dall'inizio grazie ad interventi terapeutici mediante farmaci neuro-protettivi, capaci di arrestare o rallentare il decorso della malattia.

Uno strumento efficace che, probabilmente, andrà a sostituire la diagnosi clinica tutt'oggi praticata nei centri specializzati. Si tratta di una scintigrafia cerebrale dai costi molto elevati e da procedure strumentali sofisticate. L'esame, inoltre, richiede un ricovero di almeno una notte da parte del paziente al fine di monitorarne le ore di sonno.

Secondo le stime, il 60 per cento dei pazienti che manifesta agitazione durante il sonno corre il rischio di svelare una tendenza a sviluppare disturbi nervosi. I disturbi possono intensificarsi in un periodo di tempo che varia dai 10 ai 12 anni. Qualsiasi segnale, dunque, che riveli l'insorgenza del Parkinson deve essere rilevato tempestivamente.

Il dispositivo elettronico di diagnosi, presentato nel corso del Congresso della Società Italiana di Neurologia in corso a Milano, sarà essenziale nella diagnosi precoce e si porrà come determinante alternativa al DAT-scan di cui oggi si dispone.

Federica Vitale

Leggi anche:

- iPhone: l'app che monitora il Parkinson

- Parkinson: un'app farà la diagnosi

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico