Scoperto il vaccino per l'Hiv. Tra 2 anni la sperimentazione umana

AIDS cura ISS

Un vaccino in grado di eradicare il Siv (Simian Immunodeficiency Virus), l'equivalente dell'Hiv umano: si è rivelato efficace su un campione di scimmie, in particolare su 9 dei 16 macachi rhesus in cui era stato inoculato.

La ricerca è stata messa a punto dalla Oregon Health and Science University, e pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Nature. Del Siv, l’equipe di studiosi ha esaminato una forma aggressiva chiamata SIVmac239, fino a 100 volte più letale di Hiv .

Nei test precedenti le scimmie infette erano morte nel giro di due anni, ma questa volta gran parte dei primati sono rimasti immuni. "Abbiamo usato criteri molto rigidi per fare questa sperimentazione - ha dichiarato il professor Louis Picker, del Gene and therapy institute - . Alla fine nel corpo delle scimmie non c'era traccia del virus".

Il vaccino, che presto verrà sperimentato anche sull’essere umano, è stato sviluppato utilizzando un altro virus, il citomegalovirus (Cmv), che appartiene alla stessa famiglia dell'herpes, modificato dai ricercatori in modo da stimolare il sistema immunitario a combattere le molecole del Siv.

" una battaglia e non si conclude sempre in modo positivo. A volte il vaccino funziona, altre no”, ha aggiunto Picker, mentre gli specialisti stanno cercando di capire come mai il vaccino non si sia dimostrato efficace su tutte le cavie.

Per quanto riguarda la sperimentazione umana, dunque, bisognerà attendere ancora qualche anno. “Più o meno 2 – ha spiegato ancora Picker – perché dobbiamo essere assolutamente sicuri che il vaccino sia innocuo”. Da anni si cercano cure per combattere l'Aids e sono numerosi gli studi per trovare un vaccino efficace.

A luglio un gruppo di esperti dell'Istituto Superiore di Sanità coordinati da Andrea Savarino, insieme a colleghi Usa, attraverso l’elaborazione di un nuovo cocktail di farmaci erano riusciti ad indurre la remissione della patologia. Un risultato mai ottenuto prima. Ma il lavoro, pubblicato su Retrovirology, proseguirà con la sperimentazione sull’uomo solo nei primi mesi del 2014.

Augusto Rubei

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Aids: a un passo dalla cura definitiva

- AIDS: gli Usa vicini alla cura con cellule staminali

Cerca