USA, la Fda approva la prima pillola elettronica da ingoiare

pillola elettronica

Quante volte i pazienti si dimenticano di prendere le medicine? La FDA (Food and Drug Administration, l’Agenzia americana per gli Alimenti e i Medicinali) ha approvato una pillola in grado di monitorare i nostri organi interni ed inviare informazioni al servizio sanitario.

Le pillole, prodotte dalla Health Proteus Digital di Redwood City (California), hanno dei chip di silicio grandi come granelli di sabbia che contengono piccolissime quantità di magnesio e rame. Dopo averle ingerite, le pillole reagiscono elettronicamente al contatto con i succhi gastrici. Le pillole inviano un segnale ad un cerotto applicato sulla nostra pelle, che a sua volta invia un messaggio sul telefono cellulare dell’operatore sanitario, che potrà così controllare se il paziente sta regolarmente assumendo i suoi farmaci.

“Circa la metà dei pazienti non assumono farmaci che dovrebbero”, ha rivelato Eric Topol, direttore del Scripps Translational Science Institute di La Jolla, California. “Queste pillole potrebbero essere una buona soluzione a questo problema, perché i medici potranno sapere quando aumentare le dosi ad un paziente”.

Topol non ha rapporti con l’azienda che produce il farmaco, ma approva il risvolto “futuristico” del dispositivo: “È come un Grande Fratello che controlla se stai prendendo le medicine”. Per il momento le pillole sono state approvate solo per un utilizzo placebo, ma la società spera di ottenere l’approvazione anche per l'uso con altri farmaci. Le innovative pillole potrebbero aiutare a risolvere un grande problema: i pazienti sono spesso restii a prendere le medicine, specialmente quelli che soffrono di malattie croniche; in questo senso le pillole elettroniche potrebbero rappresentare uno strumento verso un futuro in cui i pazienti non dovranno più assumere farmaci.

Antonino Neri

Cerca