Staminali: grazie ad alcune molecole si trasformano in cellule cardiache

cellule_staminali_cuore

Le cellule staminali possono, se opportunamente stimolate, diventare cellule del cuore? A riuscire nell'impresa è stato un team di ricercatori dell'Università di Shangai, che ha scoperto alcune molecole in grado di spingere le staminali a trasformarsi in cellule cardiache.

Dopo aver effettuato lo screening di alcune molecole e dopo una serie di tentativi condotti sui pesce zebra, gli esperti hanno scoperto che tali molecole potrebbero spingere letteralmente le cellule staminali in una certa direzione. Così, sono riusciti ad analizzare la crescita e lo sviluppo di un cuore partendo dallo stadio embionale.

Non è stato semplice. Gli scienziati hanno esaminato ben 4mila composti, ma alla fine ai loro occhi sono balzate tre molecole che potrebbero riuscire ad ingrandire le dimensioni del cuore embrionale. I composti, cardionogen-1, -2, -3, potrebbero dunque riuscire ad inibire o favorire la formazione delle cellule del cuore, in base al momento in cui vengono somministrati.

Tao P. Zhong, a capo dello studio ha spiegato che potrebbe essere un grosso passo avanti visto che "nonostante i progressi della medicina moderna, la gestione dell'infarto del miocardio e dello scompenso cardiaco rimane una grande sfida".

Le terapie del futuro, dunque potrebbero basarsi sulla differenziazione delle cellule staminali in cellule cardiache per potenziare la rigenerazione del cuore.

Tuttavia, non si può ancora stimare se e quando tali tecniche potranno essere testate anche sull'uomo.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Chemistry & Biology.

Francesca Mancuso

Cerca