Basta con la pillola anticoncezionale: arriva un gel spalmabile su gambe e braccia

pillola-klaira

La pillola anticoncezionale diventa un gel spalmabile su gambe e braccia, che rilascia quotidianamente l’ormone progestinico che impedisce la gravidanza. Secondo l'azienda farmaceutica Antares Pharma, che ha realizzato il contraccettivo, il farmaco "potrebbe modificare le abitudini di milioni di donne nel mondo".

La notizia è giunta ieri durante la consueta riunione American Society of Reproduction Medicine, da parte di un team di ricercatori inglesi, i quali hanno anche evidenziato gli eventuali vantaggi che la nuova pillola conserverebbe, come la "totale assenza di effetti collaterali, legati in particolare alla nausea e ai chili di troppo". E ancora: sembra che il gel possa essere usato pure in fase di allattamento, quando in genere, invece, alle donne non è consigliato assumere i tradizionali contraccettivi perché rischiano di adulterare il latte.

Come funziona. Il gel forma sull’epidermide una pellicola che emette Nestorone, l'ormone progestinico, ed estrogeni 'bioidentici' che simulano l’azione di quelli naturali. Così, come nel caso dell'anello, gli ormoni svolgono la loro funzione saltando l’assorbimento intestinale, e una volta raggiunto l’ipotalamo, il farmaco provoca un arresto dell'attività di quella parte del cervello abile all'ovulazione.

Tuttavia, il prodotto ad oggi è stato testato solo su un gruppo di 18 donne fra i 20 e i 30 anni, seppur per un tempo pari a sette mesi, mostrando piena affidabilità. Lo stesso autore dello studio, Ruth Merkatz, dell’organizzazione no profit Population Council, ha fatto notare la scarsa ampiezza del campione su cui sono stati effettuati i test, definendo però "ottimi" i risultati e annunciando di voler "provare il gel su un numero maggiore di persone", per poi "tentare la scalata" nel mercato internazionale.

Augusto Rubei

Cerca