Telepatia: comunicare a distanza oggi si puo' da cervello a cervello

telepatia

Per la prima volta, gli scienziati sono stati in grado di inviare un semplice messaggio mentale da una persona ad un'altra senza alcun contatto tra le due. E a migliaia di chilometri di distanza, in India e in Francia. Una svolta nella comunicazione telepatica.

La ricerca, condotta da esperti dell'Università di Harvard, mostra come la tecnologia possa essere utilizzata per la trasmissione di informazioni dal cervello di una persona ad un altro. E, come in questo caso, sebbene si trovino a migliaia di chilometri di distanza. “È una sorta di realizzazione tecnologica del sogno relativo alla telepatia, ma non è assolutamente magico", spiega Giulio Ruffini, un fisico teorico e co-autore della ricerca. "Stiamo utilizzando la tecnologia per interagire elettromagneticamente con il cervello".

Durante l'esperimento, ad una persona è stato praticato un elettroencefalogramma collegato via wireless a Internet, o EEG. Nel momento in cui gli è stato chiesto, il soggetto ha pensato ad un semplice saluto, come "hola" o "Ciao". Un computer ha tradotto le parole in codice binario digitale, composto da una serie di 1 o 0. Quindi, il messaggio è stato inviato via email dall'India alla Francia e consegnato tramite robot al ricevente. Attraverso la stimolazione cerebrale non invasiva, i soggetti che ricevono il messaggio non sentono né vedono le parole, ma sono in grado di riferire correttamente i lampi di luce che corrispondevano al messaggio.

"Volevamo sapere se si poteva comunicare direttamente tra due persone leggendo l'attività cerebrale di un individuo e quella di una seconda persona. Il tutto a grandi distanze fisiche, sfruttando i canali di comunicazione esistenti", ha spiegato il co-autore Alvaro Pascual-Leone, professore di neurologia presso la Harvard Medical School. "Uno di questi percorsi è stato, ovviamente, Internet. Quindi, la nostra domanda è diventata: 'Potremmo sviluppare un esperimento che possa bypassare il parlare o stabilire una comunicazione diretta cervello/cervello tra soggetti molto distanti gli uni dagli altri, come in India e in Francia?'".

Il tentativo di inviare un messaggio da persona a persona è stato un obiettivo molto conteso tra i ricercatori negli ultimi anni. La prova odierna di tale possibilità è stata pubblicata sulla rivista PLoS ONE. "Ci auguriamo che, a lungo termine, questo studio possa cambiare radicalmente il modo di comunicare con le persone”.

Federica Vitale

Leggi anche:

- La telepatia esiste: ecco le prove scientifiche

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico