2014: caldo e piogge record a gennaio. Il futuro del clima e' nero

clima italia gennaio 2014

Il riscaldamento globale non ammette vie di fuga: è realtà. In Italia, il primo mese del 2014 ha fatto registrare temperature di oltre due gradi (+2.1) rispetto alla media del periodo di riferimento 1971-2000, collocandosi al terzo posto tra i mesi di gennaio più caldi dal 1800 ad oggi. E in futuro le cose non potranno che peggiorare. Lo ha rivelato il nuovo rapporto del Cnr, tenendo conto della campagna oceanografica internazionale “Carpet, Characterizing Adriatic Region Preconditioing EvenTs'”, che si è appena conclusa e ha avuto come oggetto di studio l'Adriatico.

Dopo il 1804 e il 2007, con anomalie di +2,4 e +2,3, questo mese di gennaio è stato dunque il più caldo degli ultimi 214 anni. Al tempo stesso, le piogge sono state abbondanti su gran parte del territorio italiano, facendo registrare una anomalia di +86% rispetto alla media del periodo a livello nazionale e diventando il 19esimo gennaio più piovoso dal 1800 ad oggi. E le previsioni per l'immediato futuro lasciano pensare che la prossima estate possa essere secca e torrida.

Le anomalie più importanti si sono avute nella parte settentrionale del paese dove i millimetri di pioggia caduti sono stati oltre due volte e mezzo rispetto a quelli solitamente registrati nel mese di gennaio. Il record spetta al Nord-Est che supera di oltre quattro volte le piogge medie di quelle zone.

La campagna a bordo della nave oceanografica Urania del Cnr ha permesso di studiare le acque dell'Adriatico, scoprendo che la temperatura dell’acqua sul fondo è di circa 2° C superiore alla media degli ultimi 30 anni.

È lecito attendersi conseguenze significative sulla circolazione delle acque del bacino (e anche del Mediterraneo Orientale), sul clima della terraferma e un abbassamento dei livelli di ossigeno sul fondo marino già in primavera, a seguito della crescita fitoplanctonica stimolata dai rilevanti apporti fluviali in corso”, ha spiegato Sandro Carniel, responsabile scientifico di Carpet.

Cosa dovremo aspettarci per il futuro? L'aumento delle temperature e le modifiche al clima potrebbero davvero cambiare la vita dell'uomo sul pianeta?

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Città galleggianti: ecco come si vivrà fra 100 anni

- 2046, apocalisse climatica: ecco le citta' a rischio

- Cambiamenti climatici: in futuro piu' turbolenze in volo

Cerca