Poca vitamina B fa diventare sordi

immagine

Assumere poca vitamina B può indurre alla sordità. E in particolar modo la B9, detta anche folato, che se presente a bassi livelli ematici nell'organismo può provocare un aumento del 34% del rischio di perdere l’udito. quanto emerge da uno studio condotto dall’Università di Sydney e pubblicato sulla rivista scientifica 'Journal of Nutrition'.

I ricercatori hanno sviluppato la ricerca su 2.956 persone di entrambi i sessi e di età superiore ai 50 anni. Ed esaminando i valori della vitamina B9, vitamina B12 e omocisteina, hanno scoperto che i livelli di folati al di sotto dell’11 nanomoli/litro erano associati a un 34% di aumento del rischio di perdita dell’udito.

Nondimeno, gli esperti hanno osservato anche che i livelli di omocisteina che risultavano essere al disopra di 20 micromoli/litro sono associati perfino con un 64% di aumento del rischio di perdita dell'udito. Questo "perché possono danneggiare il flusso sanguigno nella parte interna dell’orecchio".

Inoltre, secondo quanto riportato ancora dagli esperti, gli eccessivi livelli di omocisteina causerebbero altri seri problemi. Ad esempio la demenza e le malattie cardiache.

Tuttavia, "non è stato ancora dimostrato un collegamento tra adeguati livelli di acido folico e una riduzione del rischio di perdita dell’udito legata all’età". Saranno infatti necessari ulteriori studi per valutare le possibili associazioni.

Augusto Rubei

Cerca