Massiccio del Tamu: scoperto il piu' grande vulcano sottomarino della Terra

web-Tamu3D v2

Il più grande vulcano sottomarino della Terra è il Massiccio del Tamu. In agguato nelle acque nord-occidentali dell'Oceano Pacifico.

Il Massiccio del Tamu è noto da tempo per essere una delle tre grandi montagne che compongono l'altopiano subacqueo chiamato Shatsky Rise. Situata circa 1.500 chilometri a est del Giappone, la catena montuosa sottomarina sarebbe nata dall'incrocio di tre placche tettoniche tra i 130 mila e i 145 mila anni fa.

Il Mauna Loa delle Hawaii ha dunque perso il primato di vulcano più grande del mondo, spodestato dal Massiccio del Tamu, che occupa un'area davvero sorprendente, circa 120 mila chilometri quadrati, contro i 2000 del vulcano hawaiano.

Il megavulcano giapponese è rimasto inattivo per circa 140 milioni di anni. Ma la sua stessa esistenza aiuterà i geofisici a capire meglio la quantità di magma che può essere immagazzinata nella crosta terrestre e riversata in superficie. Esso dimostra anche che la Terra può produrre vulcani estesi quanto il Monte Olimpo su Marte, finora considerato il più grande vulcano conosciuto nel Sistema Solare.

Ma non è la sua altezza a destare scalpore quanto la sua estensione complessiva. Il Massiccio del Tamu si alza circa 4 chilometri dal fondo del mare di circa e nel suo punto più alto si trova più di 2 km sotto la superficie dell'oceano. Ma a differenza di altri vulcani sottomarini, che sono ripidi e in genere estesi non più di qualche decina di chilometri, il complesso montuoso ha una leggera pendenza che si estende fino a raggiungere la cifra record di 310.000 chilometri quadrati, più o meno quanto la base del Monte Olimpo di Marte. Ma le pendici del massiccio sono eccezionalmente basse, per via della lava molto densa che scorreva lentamente prima di indurirsi.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Marsili: il vulcano sommerso e la paura dello tsunami

- Marsili: il vulcano sottomarino per produrre energia

Cerca