Riscaldamento globale: ecco come sconfiggerlo deviando i raggi del sole

sole

Il global warming continua a preoccupare. Lo sanno bene gli 8 mila delegati appartenenti a 93 paesi del mondo, riuniti in questi giorni in Giappone, a Nagoya, per il vertice sulla biodiversità. Ma sentite qual'è l'ultima soluzione proposta per limitare il surriscaldamento terrestre: ridurre la quantità di luce solare che raggiunge il nostro pianeta.

La proposta è stata lanciata in occasione della conferenza di Nagoya, che avrà luogo fino al 29 ottobre, durante le quali saranno intende approfondire le possibili soluzioni per contrastare il problema. Ma come per ridurre le radiazioni solari? Secondo alcuni esperti, bisognerebbe mettere a punto una grossa lente, collocandola a metà strada tra la Terra e il sole, deviando in questo modo una piccola quantità di luce solare.

Altri invece propongono di sistemare tra noi e il sole miliardi di piccoli oggetti, in modo da deviare la trattiettoria dei raggi. Chiaramente si tratta di soluzioni molto costose e non è affatto certo che funzionino.

Ma a di là della riuscita, l'Onu ha sollevato dei dubbi sulle conseguenze legate a questo tipo di soluzioni. Imprevedibili sarebbero gli effetti sul clima e sugli ecosistemi della Terra, con il rischio di siccità o addirittura, nei casi più estremi, l'estinzione di alcune specie.

Secondo l'Onu, sarebbe meglio affrontare la crisi, crecando di limitare il più possibile il riscaldamento globale.

Francesca Mancuso

Cerca