ecat robotiz

Fusione fredda, Rossi svela nuovi retroscena sull'E-Cat. Pare infatti che Bologna sia stata di nuovo associata al catalizzatore. Sebbene con l'ateneo della città siano cessate tutte le attività, Bologna e per la precisione Aldo Proia potrebbero avere a che fare con l'E-Cat. Come?

fusione fredda costo

Fusione fredda. È atterrata Sabato 16 la misteriosa navicella spaziale della Nasa, dopo 15 mesi di orbita. Parliamo di X-37B, velivolo ancora avvolto nel mistero, che alcune voci sostengono sia stato alimentato con reazioni nucleari a bassa energia (Lern). Che Andrea Rossi sia coinvolto o no, il segreto dietro questa navicella è indubbio. La United States Air Force infatti non ha ancora fornito dettagli sulla missione, pur avendo pubblicato un video dell’atterraggio

fusione fr

Fusione fredda. Andrea Rossi ha detto tante volte di voler produrre energia elettrica con l'E-cat, ma intende vendere l’apparecchiatura ad industrie intermediarie, e questa strategia, apparentemente non molto conveniente per lui stesso, appare come l’ennesima contraddizione. E mentre l’inventore italiano continua a contraddirsi, l’ex collega di Sergio Focardi, ora rivale, Francesco Piantelli, prosegue le sue ricerche, e c’è chi è pronto a confermare che il suo progetto sarà finanziato.

biodiesel

Fonti rinnovabili. Al Massachussets Institute of Technology (Usa) lo sanno: si usa troppo petrolio per i carburanti e il petrolio finirà. Per questo Kristala Jones Prather, ingegnere chimico e ricercatore presso lo stesso Istituto, annuncia di poter ottenere un biocarburante più efficiente di quelli attualmente disponibili, mediante l’ingegnerizzazione genetica di alcuni batteri, in modo che questi producano molecole adatte allo scopo, come il butanolo, che si è dimostrato utile a far funzionare automobili con motori a diesel.

reazione piezonucleare

Ha le sembianze di una rivoluzione energetica, come l’E-cat di Andrea Rossi e Sergio Focardi, ma per alcuni il principale autore, Alberto Carpinteri, sta prendendo un grande abbaglio, se non peggio: parliamo della reazione piezonucleare, una forma di fusione fredda che, secondo il team da lui guidato, indurrebbe un’iniziale disgregazione di nuclei, con emissione di neutroni senza produzione di raggi gamma.

reazione piezonucleare

Nucleare. È caos sullo studio riguardante le cosiddette reazioni piezonucleari. Da molti sono considerate alla stregua di bufale, impossibili da realizzare, ma nel corso di un convegno svoltosi di recente in occasione della giornata di studio “L’atomo inesplorato”, il Presidente dell’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica ha presentato una relazione su tali reazioni, spiegando che in futuro potrebbero produrre energia senza dar luogo a radiazioni e scorie.

Pagina 19 di 37

Cerca