Solar Share: anche l'energia pulita si condivide. Ecco il social network

pannelli fotov

Una sorta di social network per condividere energia rinnovabile. Nasce Solar Share, il primo impianto nazionale per la condivisione "a distanza" dell'energia solare. 13 regioni italiane e 121 famiglie coinvolte in un progetto che praticamente rende disponibile l'energia pulita generata dai pannelli solari anche a coloro che non possono istallare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto.

Ma come funziona? Promossa da LifeGate in collaborazione con la Cooperativa Energia Verde WeForGreen, un'unione di cittadini, l'iniziativa consente alle varie famiglie aderenti di partecipare all'acquisto di una quota dell'impianto solare de La Masseria del Sole di Lecce, già in grado di produrre l'energia necessaria a soddisfare il loro fabbisogno.

I soggetti coinvolti nel progetto si trasformano così in soci della cooperativa e possono usufruire dell'energia in base alle quote possedute. Condivisione dunque è la parola chiave, senza alcun limite geografico, all'insegna della riduzione dell'inquinamento e del risparmio energetico: se, nel corso dell'anno, si è riusciti a risparmiare elettricità, consumando una fetta inferiore dell'energia garantita annualmente dalle proprie quote, Solar Share erogherà un conguaglio, restituendo parte del capitale iniziale investito. Se, invece, i consumi elettrici risultano maggiori, i soci pagheranno la quota in eccesso.

In più, l'acquisto delle quote consente di incassare un interesse sul capitale investito del 7%, che non è poco. Per usufruire di questa rendita bisogna acquistare un numero di quote pari ai chilowatt di potenza del proprio contatore.

Per ridurre l'impatto ambientale dell'impianto fotovoltaico e rendere l'operazione ancora più virtuosa, la cooperativa Solar Share ha deciso di costruire il parco solare su un'area dismessa, sopra a una discarica bonificata. L'impianto è attivo dal 2011 e ha una potenza di 997,92 kWp.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Il futuro e' delle energie rinnovabili, parola di Elon Musk

Ces 2015: ecco le tecnologie ecofriendly del futuro

Casa del futuro: la carta da parati produrra' energia elettrica

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico