Auto del futuro: alimentata grazie al cocco

auto cocco

Auto a vento, auto ad acqua e anche alimentate dal sole. Ma i veicoli del futuro potrebbero usare il cocco. Il frutto esotico che spopola d'estate in spiaggia potrebbe infatti fornire l'idrogeno necessario a far muovere una macchina.

A lavorare su questa idea i ricercatori indiani della Benares Hindu University, che si sono avvicinati alla fessurazione delle noci di cocco per ricavarne l'idrogeno e immagazzinarlo. Guidati da Viney Dixit, gli scienziati hanno condotto un esperimento in cui hanno usato l'endosperma solido della polpa delle noci di cocco per immagazzinare l'idrogeno.

Lo stoccaggio dell'idrogeno è difficile perché ha un punto di ebollizione di -252,8° C allo stato liquido. Ciò significa che deve essere conservato a temperature estremamente basse, e ciò è molto costoso in un'auto in movimento. Allo stato gassoso, esso richiede serbatoi ad alta pressione di grandi dimensioni e non del tutto sicuri.

Invece, gli scienziati hanno esplorato quei materiali in grado di assorbire in modo efficiente l'idrogeno per poi rilasciarlo quando necessario. E il carbonio è considerato un capofila. Così il prof. Dixit e il suo team si sono messi alla ricerca di fonti pulite di carbonio, ricavandolo poi dalla noce di cocco, che contiene acidi grassi ed organici, ma anche elementi leggeri importanti come potassio, magensio e sodio.

Il cocco non solo è abbondante ma è anche conveniente e può essere convertito in carbonio facilmente,spiegano gli scienziati, secondo i quali a differenza del grafene, la produzione di carbonio da endosperma solido della polpa è utile anche per via del rapporto tra costi ed efficacia, alla buona capacità di assorbimento e alla facile reperibilità in funzione dello stoccaggio dell'idrogeno.

Adesso il team dovrà dimostrare che la scoperta può essere commercialmente redditizia.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Le 5 caratteristiche delle auto del futuro

L’auto del futuro è smart, parola di Jaguar Land Rover

Auto del futuro: ecco i 5 mezzi con cui ci sposteremo nei prossimi anni

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico