Fusione fredda, E-cat: Rossi non è più il proprietario della Leonardo Corporation? Il chiarimento di Aldo Proia

Proia Rossi copertina

Fusione fredda. Abbiamo recentemente parlato del fatto che Andrea Rossi, il padre di E-cat, potrebbe aver venduto la Leonardo Corporation ad investitori di fiducia americani, non ancora identificati, pur restandone l'Amministratore delegato. La notizia è risultata però essere datata Febbraio 2012, anche se condivisa solo molto recentemente sulla pagina Facebook di Aldo Proia, Amministratore unico della Prometeon s.r.l., licenziataria del dispositivo in Italia. Per saperne di più abbiamo quindi contattato lo stesso Proia, che ci ha rilasciato a riguardo alcune dichiarazioni.

L'amministratore ha confermato in particolare che Rossi ha deciso di non rilasciare più interviste proprio in virtù di questo accordo, firmato con una "grossa società americana", che dovrebbe portare all'installazione, nel corso del 2013, di un primo E-Cat industriale per la produzione di energia termica, e che lo stop è confermato almeno fino a questa data, ma che non può fornire ulteriori informazioni "per ovvie ragioni".

Ha quindi sottolineato che detta installazione avverrà sì nel corso del 2013, ma che non è possibile essere più precisi "poiché di solito i tempi reali dipendono da molti fattori al momento imprevedibili", e che l'impianto sarà visitabile da investitori "altamente selezionati" dopo 2-3 mesi di regolare funzionamento.

"Posso dire solo che l'accordo in questione è molto importante ed, a mio avviso, un fondamentale passo avanti verso l'era della Lenr sfruttate a livello commerciale –ha spiegato Proia- Il senso di questa mia frase sarà molto più chiaro probabilmente già nel giro di un anno, quando probabilmente ulteriori informazioni saranno fornite pubblicamente da Rossi o dalla società in questione".

Il 2013 dovrebbe quindi essere un anno chiave per E-cat.

Roberta De Carolis

Cerca