I 6 laboratori scientifici sotteranei

laboratori sotterranei

Nel nostro immaginario, i laboratori scientifici sono pieni di strumenti per l'osservazione e l'analisi. Se pensiamo a quelli astronomici, sofisticati telescopi campeggiano per l'esplorazione di galassie e nebulose e gli angoli più remoti del cosmo. Ma pensiamo a quelli sotterranei e al modo in cui sono pensati ed organizzati.

Questo tipo di laboratorio è presente in diverse aree del nostro pianeta e, spesso, ne sentiamo parlare in occasione di importanti scoperte scientifiche. Esploriamone alcuni.

SNOLAB

SNOLAB è un laboratorio costruito a 2 chilometri di profondità, nel ventre della Vale Creighton Mine di Sudbury, in Canada. Si tratta di uno spazio condiviso con i minatori. Così, mentre questi ultimi si occupano della produzione di nichel, i ricercatori si concentrano sulla fisica delle astroparticelle. L'obiettivo principale cui si aspira in questo laboratorio è lo studio della materia oscura. Il suo nome è associato all'esperimento Picasso, che si prefigge di ricercare le particelle che costituiscono la materia oscura.

Large Hadron Collider

Noto come il "più grande e potente acceleratore di particelle", il laboratorio del Cern è situato a 175 metri di profondità nei pressi di Ginevra, in Svizzera. Ciò che lo caratterizza è la presenza dell'LHC ginevrino, con un anello magnetico di 27 chilometri nel quale due fasci di particelle possono sbattere l'uno contro l'altro raggiungendo quasi la velocità della luce. L'acceleratore di particelle è circondato da una sorta di scudo naturale di roccia che riduce la quantità di radiazione naturale.

LHC

Soudan Underground Laboratory

Si tratta di una vecchia miniera di ferro nel Minnesota. Anche qui si lavora per esplorare le particelle fondamentali che compongono il nostro universo. Di questo laboratorio sotterraneo si ricorda, nel 2011, l'esperimento MINOS. Secondo tale test, un raro tipo di particella, il neutrino, si trasforma in una specie diversa. Con questo esperimento si appurò come i neutrini muonici si trasformino in elettronici.

Laboratorio Nazionale del Gran Sasso

Il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso è dedicato alla ricerca di neutrini, raggi cosmici e altri tipi di particelle provenienti dallo spazio. La parte sotterranea è coperta da 1.400 m di roccia del massiccio del Gran Sasso. Il suo nome è spesso associato ad un esperimento eseguito nel 2011 che misurò la velocità dei neutrini e che, malauguratamente, si rivelò errato a causa di un disguido nel timer del sistema di fibre ottiche.

gran-sasso

Grande sotterraneo Xenon Detector

Ci troviamo sotto le Black Hills del South Dakota. Anche qui si va a caccia di particelle che potrebbero spiegare l'espansione dell'universo. Lo scorso ottobre 2013, dopo un esperimento condotto per tre mesi, non si è segnalata alcuna presenza di materia oscura. Tuttavia, lo studio è programmato per la durata di ulteriori due anni.

Underground Research Laboratory

Questo laboratorio si trova a Manitoba, in Canada. Ed è qui che si testano modi per immagazzinare il combustibile nucleare in una massa rocciosa a bassa permeabilità. Qui si studiano e si monitorano le rocce e i loro sviluppi e come queste si modifichino dopo gli scavi. Ad esempio, nel corso di un esperimento si è perforato un tunnel per accertare come la roccia si modifica attorno ad esso.

Federica Vitale

Image Credit: LiveScience

Leggi anche:

- Google X, i laboratori segreti di Google esistono davvero

- Le scoperte scientifiche attese per il 2014

Cerca