Antico Egitto: perline ricavate da meteoriti caduti dal cielo

perline egitto

Perline annerite e corrose si sono rivelate essere i più antichi oggetti realizzati in ferro mai scoperti. La loro particolarità è che il materiale di cui sono composti sarebbe proveniente dai pezzi di un meteorite caduto nell'antico Egitto più di 5 mila anni fa.

Sono nove le perline ritrovate nel 1911 in un cimitero pre-dinastico vicino el-Gerzeh, in Egitto. Oggi, questi particolarissimi oggetti provenienti dal cielo sono esposti al Museo Petrie. Qui è ospitata una collezione egizia di fama mondiale, compresa una interessante e inedita quantità di gioielli.

Il ferro meteorico delle perle egiziane è, in realtà, una lega di ferro e nichel, un composto legato ad altri elementi tra cui il cobalto e il fosforo. Un aspetto, questo, che ha contribuito a dimostrare la sua origine e provenienza. Queste perle, inoltre, sono state realizzate con una tecnica completamente diversa dalle altre che compongono la collana, in oro e pietre preziose, scolpite e forate.

Il fatto che le perle di ferro siano state combinate con tali materiali preziosi dimostra che, anche se gli antichi gioiellieri non potevano conoscere la vera provenienza dello strano metallo che “cadde dal cielo”, era molto apprezzato.

Il team di archeologi, guidato dal professor Thilo Rehren, direttore della filiale UCL in Qatar, un esperto di archeologia nella lavorazione dei metalli, ha scansionato con fasci di neutroni e raggi gamma i gioielli. I risultati hanno rivelato non solo da dove provenissero i frammenti di meteorite ma anche come sono stati creati. "La forma delle perline è stata ottenuta dalla forgia e dal rotolamento, molto probabilmente coinvolge molteplici cicli di martellamento e non le tradizionali tecniche di lavorazione di pietra, come la scultura o la perforazione utilizzate per le altre perle presenti sulla stessa tomba", spiega l'archeologo Rehren. Le perline sono state scolpite dall'abilità degli antichi Egizi, i quali hanno mostrato una conoscenza avanzata del materiale che stavano usando. Gli antichi gioiellieri egizi, o le persone che commerciavano con loro, lavoravano le perline “spaziali” attraverso un'attenta martellatura e ne fissavano la forma mediante il riscaldamento a temperature più basse.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Antico Egitto: si combatteva con armi ornamentali

- Egitto: un robot trova nuovi geroglifici nella Piramide di Giza

- Egitto: i satelliti scoprono altre 17 piramidi

Cerca