La lucertola intrappolata nell'ambra da 23 milioni di anni

lucertola ambra

Una lucertola antichissima rimasta intrappolata nell'ambra. È questo il fossile ritrovato dagli scienziati del National Autonomous University of Mexico Physics Institute. Una bella gemma o il sogno di ogni scienziato? Entrambe. La pietra di colore giallo-arancio è stata ritrovata in Messico qualche mese fa, a Simojovel, un'area dello stato del Chiapas, noto per i suoi giacimenti di ambra.

Il frammento ritrovato, dalla forma trapezoidale, è lungo solo 3,5 centimetri, ma ospita al suo interno "un animale completo e articolato che conserva anche resti di tessuto molle e della pelle," come ha spiegato Francisco Riquelme della National Autonomous University.

L'ambra è la resina di una pianta fossilizzata dopo essere stata sepolta nel sedimento. La sostanza può essere una miniera d'oro per gli archeologi e paleontologi perché se in quantità sufficienti, può intrappolare piccole creature, insetti e perfino fiori e pollini.

Anche se è ancora presto per poter dire con certezza di che specie di lucertola si tratta, gli esami preliminari hanno suggerito che il campione potrebbe essere di una nuova specie appartenenti al genere Anolis.

Il genere - spesso considerato un esempio di diversificazione evolutiva - comprende diverse centinaia di specie al suo interno, che vivevano nella cosiddetta ecozona neotropicale, che comprende i paesi del centro America.

Facilmente adattabili, le lucertole prosperano nei climi più caldi e sono molto agili per via della conformazione delle loro zampe. Secondo il paleontologo Gerardo Carbot, la lucertola potrebbe risalire anche a 23 milioni di anni fa. Il fossile è ora in mostra nel Chiapas' Amber Museum, a San Cristóbal de las Casas.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Una lucertola su Marte fotografata da Curiosity?

- Fossili: le prime forme di vita forse di origine terrestre

Cerca