Ufo: avvistate in Argentina strane scie luminose che si muovono a zigzag

immagine

Atucha, Argentina. A 100 chilomentri da questo piccolo centro, che dista a sua volta 130 chilometri da Buenos Aires, nei pressi di una centrale nucleare, pare succedano cose strane. Anomali flash luminosi accendono i cieli, in prossimità della centrale nucleare della Capitale Federale.

Ma ciò che ha stupito maggiormente i ricercatori che si sono interessati allo strano fenomeno è stato il fatto che tali flash rispondessero in qualche modo agli stimoli inviati dalla Terra. "Monitorando questi oggetti con l’uso del laser, essi reagiscono alla chiamata”, sostengono gli studiosi, cercando di dimostrare che qualunque cosa generi quei fasci di luce possiede un certo livello d’intelligenza o quantomeno una forma primordiale di capacità di reazione in risposta ad uno stimolo esterno.

Non classificabili ancora come Ufo, tali "segni" sono ancora avvolti nel mistero. L’investigatore di Expedientes Secretos Cristian Soldano, dal mese di marzo si è messo alla ricerca di tracce e ha cercato di scoprire altro. Inoltre, gli strani avvistamenti non si limitano solo all'area suddetta, ma si estendono fino a Lima, dove si verificano spesso "fenomeni continui di UFO pulsanti", noti anche come UFO flash, che imprimono nel cielo i loro percorsi luminosi.

Ovviamente, non tutti credono che si possa trattare di Ufo. Qualcuno sostiene che si tratti della scia lasciata da qualche satellite in orbita, ma Soldano non è dello parere. A suo avviso, se si trattasse di satelliti, la risposta dovrebbe consistere in un raggio di luce in linea retta. Invece, dalle sue osservazioni e dagli studi, emerge che la luce ha un andamento a zigzag, o ad arco creando anche improvvise virate di 90°.

Ancora una volta, la vicenda è rimasta avvolta nel mistero.

Francesca Mancuso

Cerca