Cerchi nel grano: a Robella la 'formula dell'energia'

cerchio robella

Cerchi nel grano? Ancora in Italia ed ancora la stampa internazionale ad occuparsene. Questa volta, protagonista dell'avvistamento, è Robella d'Asti, una tranquilla cittadina dell'astigiano, che si è vista investita da frotte di turisti curiosi. Meta del “pellegrinaggio”, infatti, un cerchio nel grano apparso in modo del tutto misterioso una notte di alcuni giorni fa.

Così, sono in centinaia, tra curiosi e appassionati, ad essere accorsi nel campo per cercare di avere un possibile contatto con una ipotetica civiltà aliena. Tuttavia, c'è chi ha già etichettato il fenomeno come un altro, l'ennesimo, meccanismo perverso per attirare turisti e, dunque, guadagno. I proprietari del campo, dal canto loro, hanno già realizzato una cassetta delle offerte. Se non un biglietto d'ingresso, è uso infatti fare un'offerta. Forse per il mantenimento del campo stesso. Ad ogni modo, a beneficiarne sono un po' tutti coloro che abitano nell'area interessata. Sono risorti a nuova vita i bar e i ristoranti della zona, offrendo menù a tema. Una sorta di Roswell nostrana, insomma.

I pittogrammi ritraggono cerchi, triangoli e quadrati. Figure geometriche che appiattiscono il frumento in modo regolare. Un disegno che, visto dall'alto, è anche grazioso. L'impatto visivo è notevole, ovviamente, se visto da un aereo o dalle colline circostanti. Ma il significato lascia ancora perplessi. Sebbene ci si interroghi sul possibile messaggio, ancora nulla di preciso sembra essere stato decifrato da questo ennesimo crop circle o agroglifo italiano.

Come anticipato, ad occuparsene, anche la stampa americana. E si sa che gli Stati Uniti sono particolarmente sensibili a tale tematica. Su The Guardian Express, dunque, un articolo è stato dedicato al crop circle di Robella e ad un video apparso su Youtube e firmato Cavallo Grigio. Ad essere particolarmente interessante è proprio il video poiché avanza delle ipotesi riguardo una probabile lettura del disegno. Una croce a otto punte, infatti, costituisce il pittogramma al cui interno sarebbe decodificabile un codice binario. Questo indicherebbe quattro elementi ricorrenti nell'universo: potassio, deuterio, zolfo e idrogeno. Che sia questa la formula dell'energia infinita?