Alieni: l'Fbi rende pubblici i documenti sull'avvistamento di Roswell

rowsell_fbi

Il mistero di Roswell, dopo quasi 65 anni, non pare aver smesso di incuriosire il pubblico. E nonostante i dubbi sul presunto avvistamento di alieni siano ancora accesi, sembra che qualcosa di più certo sia stato scoperto dall'Fbi.

Ma facciamo un passo indietro. Nel luglio del 1947, un'astronave aliena piomba nel deserto del New Mexico, nei pressi della cittadina di Roswell. Secondo le fonti Usaf (United States Air Force) si tratta tuttavia di un pallone sonda. Capitolo chiuso. Ma non per sempre. Nel 1980, alcuni ricercatori riportano alla luce il misteri di Roswell ricostruendo quanto accaduto quella notte. Attorno alle 22 una coppia, il signor Dan Wilmot e la moglie vedono un oggetto luminoso dalla forma discoidale volare nel cielo. Poi il nulla. Ma all'alba di quella stessa notte, avviene l'incidente: un UFO, o forse due, precipitano nel deserto.

Dopo il silenzio degli ultimi anni, l'Fbi ha pubblicato sul proprio sito alcuni documenti segreti che sembrano svelare il mistero che aleggia attorno alla vicenda di Roswell.

I servizi segreti americani, grazie ad un particolare sistema di lettura elettronica, chiamato The Vault, sono riuscito a mettere a disposizione interessantissimi documenti che riguardano la vicenda. Una sezione del Vault infatti è riservata ai documenti relativi agli avvistamenti UFO. Cambia dunque la prospettiva d'osservazione dell'accaduto. Il punto di vista, questa volta, è quello ufficiale. Tra i rapporti pubblicati ce n'è uno firmato dall'agente dell'Fbi, Guy Hottel, risalente al 22 marzo 1950, in cui egli sostiene che nel New Mexico furono ritrovati tre dischi volanti con un diametro di circa 16 metri e con una parte sopraelevata al centro, insieme a 9 corpi dell'equipaggio. Chiaramente alieni. Secondo la nota, ogni navicella "è stata occupata da tre corpi di forma umana, ma di 3 metri di altezza, vestiti di tela metallica di una tessitura finissima".

Le considerazioni di Roswell rimangono del tutto personali ma adesso esistono ulteriori elementi di valutazioni per tentare di comprendere chi o che cosa sia sbarcato nel New Mexico quella notte dle 1947.

Francesca Mancuso

Cerca