Ufo, WikiLeaks 'colpisce' la Bielorussia: "Tagli alla ricerca sul paranormale"

assange

Assange lo aveva annunciato in una diretta web col Guardian: ""Abbiamo alcuni file sugli Ufo e anche questi documenti, presto, verranno pubblicati". Ed oggi arriva il primo assaggio di WikiLeaks, pubblicato in anteprima dal quotidiano norvegese Aftenposten, che riporta un commento del capo K.G.B. bielorusso Yuriy Zhadobin, proprio in merito alla ricerca sul paranormale.

Secondo quanto si legge nel cable, trasmesso a Washington dall’ambasciata americana in Minsk, Zhadobin avrebbe più volte lamentato la scarsità di risorse economiche investite dal governo bielorusso riguardo alle indagni sugli oggetti non identificati, avviate dal crollo dell’Unione Sovietica.

immagine"A differenza di prima, durante l’Urss - avrebbe confidato Zhadobin - il reparto non è impegnato nello studio dei fenomeni paranormali. Allora, abbiamo avuto maggiori mezzi e disponibilità e potevamo spendere per tutto e di più. Oggi la situazione è diversa. Poi, quando la società era eccitata da qualcosa, rientrava nella nostra sfera di interesse. Ma quando si tratta di guaritori, di Ufo e cose simili, noi non possiamo più occuparcene".

E intanto, passando dalla base sottomarina aliena nel mare Antartico con la quale il governo americano avrebbe ingaggiato una guerra fin dal 2004; e passando per le indiscrezioni che a dicembre hanno coinvolto la diplomazia cinese (si era parlato di una svolta verso il teletrasporto e di un Grande Fratello hi tech per spiare il mondo, ndr), si attende oggi il primo piatto, visto che l'assaggio, a quanto pare, somiglia più a un laconico commento che a una notizia. A conti fatti, dunque, bisogna ammetterlo: anche WikiLeaks, sugli Ufo, ha capito che la speculazione ottiene il suo lauto tornaconto.

Augusto Rubei

Cerca