Ufo a New York: "Sembravano meduse giganti". Ma qualcuno lo aveva predetto

manhattan

Un presunto Ufo ha scatenato il panico a Manhattan, paralizzando letterallmente il quartiere vip newyorkese. Se ne parla ormai da giorni, da quando lo scorso mercoledì 13 ottobre uno strano sciame luminoso ha attirato l'attenzione di migliaia di persone. Le forze dell'ordine e la Federal Aviation Administration, l'agenzia che vigila sul traffico aereo, sono state letteralmente invase dalle telefonate, ma nessuno è stato in grado di fornire una risposta sull'avvistamento.

I passanti hanno riferito di aver visto strani oggetti volanti, c'è chi ha parlato di uccelli, altri giurano di aver visto elicotteri o grandi palloni, ma la maggior parte dei testimoni è convinto che si tratti di creature extraterresti, simili a meduse giganti.

Mi aspettavo che da un momento all'altro un gruppo di alieni arrivasse sulla strada per presentarsi. È stato come trovarsi sul set di Superman”, ha spiegato un ragazzo.

Ma non è stato solo questo ad impaurire gli abitanti di New York. A molti è tornata in mente la previsione dell'ex ufficiale dell'aereonautica militare Stanley Fulham, che nel suo libro Challenges of Change, uscito appena un mese fa, aveva indicato che il 13 ottobre 2010 un gruppo di Ufo avrebbe sorvolato i cieli delle città più importanti del mondo.

Una strana coincidenza? Secondo lo studioso, i contatti degli Ufo con la Terra servono a preparare l'umanità all''invasione degli alieni', volta “alla rimozione di gas velenosi dall'atmosfera terrestre nel 2015”.

Francesca Mancuso

Cerca