Giocare a tombola fa bene al cervello

tombola-cervello

Per quanti dovessero temere il momento fatidico in cui a qualcuno viene la brillante idea di giocare a tombola dopo il pranzo di Natale, è bene sapere che il più classico e soporifero gioco con i numeri fa bene al cervello.

Frutto di ricerche di due diversi istituti, il Max Planck Institute di Berlino e lo Stanford Center on Longevity, lo studio ha dimostrato che il gioco della tombola fa “crescere” il cervello. Ancora qualcuno si oppone a giocarci? Proseguiamo la lettura.

Il cervello dell’uomo e della donna è, come noto, un organo in continua crescita e, in ogni fascia di età, è sempre in evoluzione. A svilupparsi sono nuove cellule cerebrali e le vie neurali, processo che si effettua anche dopo che si è stati vittime di un incidente o quando il cervello viene danneggiato da malattie o traumi.

Ovviamente, non solo tombola. A far bene alla nostra materia grigia sono un po' tutti i giochi, come quelli con le carte, ma anche fare puzzle, praticare hobby e imparare nuove attività. Tutte queste si rivelano pratiche eccellenti per far fare al cervello una vera e propria ginnastica mentale. A tutte le età e senza alcuna restrizione. Secondo gli esperti, inoltre, chi è stato colpito da ictus è il soggetto più incline a beneficiare di giochi ed esercizi cerebrali per recuperare più velocemente. Ciò accade perché il cervello è predisposto ad adattarsi al mutare delle situazioni. Ecco perché è determinante esercitarlo con il pensiero, i ragionamenti e l'interazione con altre persone.

Lo studio eseguito dal Max Planck Institute risale allo scorso mese di ottobre. In realtà, parlando del loro analisi, i ricercatori si riferivano ai videogiochi e agli effetti positivi ricavati nel caso di interventi terapeutici nei soggetti con disturbi psichiatrici. Un aspetto confermato dalla ricerca simile, effettuata dall’università inglese, secondo la quale i giochi di società, e tra questi anche il classico gioco della tombola, stimolerebbe l'interazione tra i giocatori, cosa che al contrario non accade quando si fa un cruciverba.

Queste caratteristiche, dunque, oltre al linguaggio, la memoria ed il ragionamento, allontanerebbero e scongiurerebbero il rischio di incorrere in malattie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer. Alla luce di quanto detto, quindi, se dovesse capitarvi una partita a tombola, fate uno sforzo.

Federica Vitale

Leggi anche:

- L'uso di internet modifica il cervello?

- Videogames: quelli più violenti modificano il cervello

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico