Il dietologo 2.0: Twitter

Twitter dieta

Che i social network come Twitter e Facebook potessero avere effetti sulla personalità e in un certo senso sulla salute era noto, ma che influissero sul peso corporeo è una singolare novità. Uno studio condotto da ricercatori della University of South Carolina guidati da Brie Turner-McGrievy ha trovato infatti che l'uso di Twitter è una preziosa metodologia di supporto per aiutare le persone a dimagrire.

Lo studio è stato condotto per sei mesi su 96 uomini e donne in sovrappeso o del tutto obesi che vivono in un'area metropolitana, invitati a seguire un programma di dimagrimento tramite un dispositivo mobile come smartphone o tablet. Metà dei partecipanti ha ricevuto un podcast bi-settimanale contenente istruzioni nutrizionali, esercizi ed obiettivi da raggiungere, mentre l'altra metà insieme al podcast ha scaricato un’applicazione che monitorava i progressi oltre all’app di Twitter, con la quale postava l'andamento della dieta.

I ricercatori hanno constatato che i componenti del secondo gruppo hanno perso più peso rispetto a quelli del primo. Secondo i risultati del test, in particolare, 10 post su Twitter corrispondono allo 0,5 per cento di possibilità in più di perdere peso. "I risultati mostrano che coloro che regolarmente utilizzano Twitter come parte di un programma di perdita di peso riescono meglio" ha dichiarato Turner-McGrievy.

Un punto di forza dello studio, secondo i ricercatori, è stata la possibilità di avere un approfondito esame delle interazioni che hanno avuto luogo tra un gruppo di persone che ha ricevuto un programma comportamentale di dieta, e l'ipotesi è che la condivisione via Twitter aiuti le persone a sostenersi e ad essere più precise e puntuali nel programma.

"Tradizionali interventi comportamentali che aiutano la perdita di peso forniscono sostegno sociale attraverso settimanali faccia a faccia e incontri di gruppo. Anche se sappiamo che questo è efficace, è costoso e in grado di creare un elevato onere per i partecipanti – ha spiegato a questo proposito Turner-McGrievy - Fornire supporto di gruppo on-line attraverso i social network può essere un modo a basso costo per raggiungere un gran numero di persone interessate al raggiungimento di un peso sano".

Persone a dieta di tutto il mondo unitevi su Twitter, dunque. Da perdere non avete che il vostro peso.

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- Twitter: il MIT riesce a prevederne le tendenze con un algoritmo

- Twitter: aiuta a monitorare l'epidemia di colera ad Haiti

- Dimagrire mangiando? Si, ma con l’altra mano

Cerca