Il blu è il colore piu' amato del mondo

blu

Se siete amanti del blu, sappiate che non siete i soli. Il blu, infatti, è il colore più apprezzato in assoluto nel mondo. Sebbene tutti i colori abbiano delle prerogative alle quali li si associa, il blu rimane il colore della calma per eccellenza. Ma anche della depressione. "I'm blue", in inglese, significa, appunto, "Sono triste".

È la rivista Science a pubblicare i risultati dello studio della University of British Columbia dal quale emerge come la capacità di risolvere alcuni problemi al computer sia condizionata proprio dal colore che si sceglie per il proprio schermo. Sarebbe proprio la cornice blu a migliorare la creatività, al contrario di quella rossa che invece stimola l'accuratezza.

Ma il blu ha una miriade di valenze. Per esempio, esiste in natura un particolare tipo di mirtilli noto per essere il frutto più lucente. Tale luminosità sembra sia un prezioso trucco per farsi inghiottire dagli uccelli e disperdere i semi della pianta ovunque.

Non solo natura. Gli antropologi si sono impegnati nel tracciare una storia del colore. Nella cultura umana, il blu è messo in relazione con alcuni concetti quali la virtù, la divinità e la classe di appartenenza. Mentre è provato che le divise blu delle infermiere siano anche quelle più apprezzate dai bambini. Inoltre, le lenti a contatto più acquistate nel mondo sono, appunto, blu. Come non citare i mitici blue jeans, l'indumento mai passato di moda e che ha fatto del suo colore anche la denominazione con il quale è conosciuto in tutto il mondo?

Il blu è messo in relazione ai concetti di calma e di tranquillità, in netta contrapposizione con il rosso. Il colore della vacanza, per molti, è blu perché associato al mare, al cielo e al benessere psicofisico. Ma il blu è anche assimilato al freddo, al ghiaccio e al dolore. Picasso, tra i suoi periodi artistici, ebbe anche il suo periodo blu, caratterizzato da stati d'animo più intimi e dolorosi. Il blu è associato alla depressione post- partum, “baby blues” in inglese.

E il blu è anche il colore della morte. Un corpo, dopo il decesso, diventa blu per la mancanza di ossigeno. Nel mondo animale, il piumaggio blu contraddistingue dagli altri esemplari. Un esempio su tutti le farfalle brillant,i che riflettono il 30 per cento della luce irradiata dai cristalli e dagli atomi della loro struttura.

Un'ultima curiosità. Se siete a dieta, sappiate che il blu è il colore che fa al caso vostro. Questo colore, infatti, placa l'appetito. Se si cambia la luce del frigorifero con una blu, il cibo al suo interno apparirà meno gustoso perché è il nostro cervello ad associarlo a qualcosa di marcio. E se noi non ne siamo attratti, le zanzare potrebbero pensarla in mondo diverso. La lampada per intrappolarle è, infatti, proprio blu.

Federica Vitale

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico