Ison si tinge di verde: oggi la visita della cometa a Marte

cometaverde

Oggi 1° ottobre, la Cometa Ison dovrebbe volare nei pressi di Marte. I veicoli della Nasa e dall'Agenzia Spaziale Europea sono pronti ad immortalare il flyby, ossia il volo ravvicinato di questo luminoso oggetto spaziale al pianeta rosso. Intanto Hubble ha fornito una nuova immagine nella quale Ison ha assunto un bel colore verde.

Oggi, la Cometa ISON volerà nei dintorni di Marte ad una distanza di circa 11 milioni di km, anche se è circa 10 volte più lontana rispetto al punto più vicino al Sole e a un sesto del massimo avvicinamento alla Terra. Ma questo incontro marziano potrebbe fornire alcune opportunità interessanti.

Oggi, su Marte ci sono cinque missioni attive: i rover Opportunity e Curiosity, la sonda 2001 Mars Odyssey, il satellite Mars Express e MRO (Mars Reconnaissance Orbiter). Quest'ultimo è il più indicato all'osservazione della cometa. I suoi strumenti comprendono anche un telescopio da 20 pollici, il più grande mai inviato nello spazio profondo. Per questo, MRO dovrebbe facilmente individuare la cometa, anche se potrebbero esserci alcune complicazioni. Esso è stato progettato per rapide osservazioni della superficie, non per lunghe esposizioni del cielo.

Questa prospettiva ravvicinata, offerta in occasione del volo verso Marte, potrebbe fornire nuovi indizi sulle dimensioni della cometa. Se essa riuscisse a conservarle, avrebbe maggiori probabilità di sopravvivere al suo volo nei pressi del Sole, il 28 novembre, ma se diventasse molto più piccola si distruggerebbe. Inoltre, visto che la Cometa Ison passerà all'interno dell'orbita di Marte continuando a riscaldarsi, essa potrebbe generare delle esplosioni.

Nonostante le distanze sempre più ridotte, Ison non è ancora visibile ad occhio nudo. Mentre Marte lo è, brillando come una stella di prima grandezza, la cometa difficilmente potrà essere individuata senza l'aiuto di un buon binocolo o di un telescopio. Essa infatti è ancora troppo lontana dal sole e nonostante l'attraversamento dell'orbita di Marte, non si è ancora riscaldata abbastanza per raggiungere la visibilità a occhio nudo. La sua luminosità varia da magnitudo 12 a 14.

skymap ott

Come osservarla? Prima di tutto occorre individuare Marte nel cielo. Il pianeta rosso sarà facilmente rintracciabile non solo perché è abbastanza brillante, ma anche perché la falce di Luna passerà proprio sotto di esso. Il momento migliore è prima dell'alba, in direzione est.