Nel magma lunare di 4,5 miliardi di anni fa si 'nasconde' altra acqua

immagine

La Luna, al suo interno, può ospitare molta più acqua di quanto si sia stimato fino ad ora. Lo rivela una ricerca del Carnegie Institution's Geophysical Laboratory. Secondo gli studiosi, infatti, l'acqua di origine lunare potrebbe essere stata preservata dal magma caldo che era presente quando la luna ha cominciato a formarsi, circa 4,5 miliardi di anni fa.  

E potrebbe ancora esserci, magari rinchiusa all'interno delle rocce lunari, probabilmente più diffusa nelle regioni interne della Luna. In base ai risultati raggiunti dai ricercatori, il limite inferiore per l'acqua totale sulla Luna potrebbe essere 100 volte più grande rispetto alle ultime valutazioni effettuate.  

Esaminando campioni di rocce lunari raccolte dagli astronauti dell'Apollo quasi 40 anni fa, gli scienziati del Carnegie Institution's Geophysical Laboratory, nel 2008 esaminarono le perline di vetro vulcanico, già ipotizzando la possibilità di trovare acqua nelle regioni interne della Luna. Francis McCubbin, allora coordinatore dello studio, era alla ricerca di acqua all'interno di minerali lunari, ma a quel punto avevano solo i modelli e i calcoli che suggerivano un maggiore contenuto d'acqua.  

Tuttavia, le indagini e le osservazioni delle sonde NASA e di altre agenzie spaziali seguirono la stessa linea d'analisi, fino a confermare la presenza di acqua nel materiale lunare e di ghiaccio d'acqua sulla superficie della Luna

Secondo McCubbin, "quando le rocce sono state riportate dalle missioni Apollo, era abbastanza ovvio che esse erano veramente secche, asciutte, ma molti hanno attribuito il carattere asciutto al modo in cui la luna si è formata". E aggiunge: "Abbiamo scoperto che il contenuto minimo di acqua varia da 64 parti per miliardo a 5 parti per milione, almeno due ordini di grandezza maggiore rispetto ai risultati precedenti.". 

Le implicazioni legate alla scoperta sono numerose, e potrebbero addirittura modificare le attuali teorie sul magma lunare, e su come la Luna si sia formata ed evoluta. 

Francesca Mancuso

Cerca