Robot infermieri e sale d'attesa interattive che visitano i pazienti: ecco il pronto soccorso del futuro

robotospedale

Pronto soccorso, che caos! Chi va e chi viene, chi ha bisogno di cure immediate e chi attende ore. Ma dalla Vanderbilt University potrebbe giungere la soluzione al problema. Si chiama TraigeBots ed è un robot in grado di gestire l'andirivieni del pronto soccorso attraverso procedure automatizzate.

I tecnici informatici della Vanderbilt University, in collaborazione col centro medico della scuola, hanno studiato un metodo per migliorare il caos legato alle differenti priorità dei pazienti che arrivano al Pronto Soccorso.

Così hanno pensato a TriageBots, che si occuperebbe di raccogliere le cartelle cliniche, somministrare test diagnostici insieme ai medici per fornire uan diagnosi preliminare e assegnare il medico a seconda delle necessità.

Il tutto grazie all'aiuto di speciali sedie intelligenti, fornite di apparecchiature per la diagnostica interattiva. Infine, sulla base del livello di urgenza, i TriageBots allertano il personale medico oppure stimano il tempo di attesa per il paziente.

L'idea del robot è piaciuta ad un gruppo di studenti universitari di ingegneria che hanno iniziato a costruire un prototipo che include un display touch-screen, fotocamera, bracciale della pressione arteriosa, peso, dimensioni e il correttore elettronico di impulso.

Speriamo di vederlo al più presto all'opera.

Francesca Mancuso

Cerca