Antares: andati in fumo anche gli esperimenti di Samantha Cristoforetti

cygnus esplosione

È esploso qualche istante dopo il lancio il razzo Antares che portava con se un carico di rifornimenti per la ISS, a bordo di Cygnus. È già iniziata la conta dei danni e tra gli esperimenti andati distrutti ce ne sono anche due dell'astronauta italiana Samantha Cristoforetti che tra meno di un mese volerà a bordo della Stazione Spaziale.

L'Asi ha già fatto sapere di aver avviato i contatti con la Nasa per attivare da subito tutte le procedure necessarie per ripianificare i due esperimenti destinati alla missione Futura dell'astronauta Cristoforetti.

Si trattava di Wearable Monitoring e Drain Brain. Il primo esperimento era destinato allo studio dell'attività cardiaca degli astronauti durante il sonno, mentre il secondo è uno strumento di monitoraggio del flusso venoso in condizioni di microgravità. Per quest'ultimo gli astronauti dovrebbero indossare un0unità elettronica portatile (PEU), in grado di adattarsi alle dimensioni di collo, gambe e braccia. I dati verranno poi inviati direttamente sulla Terra, mediante un'unità di memoria.

Per quanto riguarda invece il primo esperimento, Wearable Monitoring permette tramite una maglietta indossata da Samantha Cristoforetti prima di dormire di registrare i parametri biologici durante tutto il riposo. Al risveglio, i dati sono inviati sulla Terra.

launch-pad