SpaceX: rinviata al 19 maggio la partenza di Dragon per la ISS

dragon-mate

SpaceX, nuovo rinvio per il lancio in orbita della prima capsula spaziale privata, la Dragon. Previsto inizialmente per il 30 aprile e successivamente per oggi 7 maggio, la navicella partirà giorno 19 per garantire più tempo al completamento dei controlli finali sul razzo.

Ad annunciarlo è stata la stessa socetà, SpaceX, che ha motivato anche il perché dell'ultimo ritardo. La scorsa settimana, la società Hawthorne aveva parlato di un probabile ritardo nel lancio per completare per i controlli software di volo. Notizia poi confermata dai funzionari di SpaceX, secondo i quali quella del 7 maggio era una data improbabile. Aperta comunque l'opzione per il decollo il 10 maggio.

Ma la data definitiva, quasi sicuramente, sarà il 19.SpaceX sta richiedendo il target per il lancio per il 19 maggio, con un backup fino al 22 maggio dalla stazione di Cape Canaveral Air Force” hanno fatto sapere i funzionari di SpaceX qualche giorno fa su Twitter.

L'ultimo ritardo spinge il lancio di Dragon a maggio inoltrato, il che significa che partirà quasi in concomitanza con la navicella russa Soyuz che porterà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale tre nuovi astronauti, Joe Acaba della Nasa e i due russi Gennady Padalka e Sergei Revin. La Soyuz partirà dal Kazakhstan il 14 maggio e il suo arrivo è previsto per il 17.

"Dopo ulteriori recensioni e discussioni tra SpaceX e le squadre della NASA, siamo in grado di procedere verso questo importante lancio," ha detto William Gerstenmaier, amministratore associato della NASA per l'esplorazione umana e le operazioni. "Il lavoro di squadra fornito da tali team è fenomenale. Ci sono alcuni elementi ancora in sospeso, ma siamo pronti a sostenere SpaceX per la sua nuova data di lancio del 19 maggio."

Si attende dunque la conclusione dei test finali sui software di aggancio di Dragon.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca