BEHA, il primo aereo ibribo eco-friendly

beha

Il primo aereo ibrido al mondo è atterrato su Kickstarter. Il progetto mira a rendere i viaggi aerei più eco-friendly. L'organizzazione cui si deve lo sviluppo di questa nuova tipologia di velivolo è Faradair. Si tratta di una nuova impresa anglo-statunitense dedita allo sviluppo di aeromobili ibridi elettrici, Bio-Electric-Hybrid-Aircraft o BEHA.

Il prototipo è un sei posti, ma potrebbe puntare ad acquisirne un numero più elevato in previsione del futuro del trasporto aereo. Perché un velivolo ibrido è molto tranquillo, poco costoso da gestire e meno dannoso per l'ambiente. Per rendere reale il progetto, la società è in cerca di 20 mila sterline, qualcosa di più di 25 mila euro. Se può sembrare una cifra irrisoria, ciò è dovuto al fatto che dietro il progetto ci sono già alcuni finanziamenti provenienti dalle sovvenzioni degli investitori. Il prototipo, inoltre, non sarà costruito fino al 2016.

BEHA sarà costituito di due motori elettrici, più un generatore biodiesel che incorpora un'elica protetta all'interno di un condotto per ridurre il rumore e renderla più sicura. Si decolla e si atterra usando l'energia elettrica, mentre il motore a biodiesel sarà utilizzato in volo per ricaricare le batterie. I pannelli solari e le turbine eoliche fanno parte di una tecnologia sempre più utilizzata e richiesta su diversi tipi di mezzi. Anche la sicurezza non è messa da parte. Il velivolo, infatti, sarà dotato di sistemi fail-safe, ossia di recupero paracaduti balistici, mentre il tipo di fusoliera possiede una struttura di protezione dell'arresto.

Kickstarter si sta adoperando per stilare i numerosi partner che parteciperanno al progetto, nomi che saranno resi noti nelle prossime settimane. La base di partenza delle donazioni è di 60 sterline, più la possibilità di fare un giro di prova per due persone. Bio-Electric-Hybrid- Aircraft è la creazione di un team dell'Università di ingegneria di Cranfield, nel Regno Unito, insieme ad una serie di diverse altre società tecnologiche britanniche e americane, che hanno unito i propri sforzi per formare la FaradAir Aerospace Venture.

aereo ibrido

Il velivolo sarà dotato, quindi, di tutte le caratteristiche ecologiche di cui una tale macchina potrebbe mai avere bisogno. Funzionerà grazie ai biocarburanti e, mediante i pannelli solari e le turbine eoliche, si cercherà di migliorare le capacità di ricarica delle batterie, non solo in aria, ma anche in volo.

Ciò che rende BEHA completamente diverso da tutti gli aerei elettrici, come l'aereo Solar Impulse ad esempio, è la dimensione. A differenza di tutti gli altri, infatti, BEHA è un triplano e non necessita di ali particolarmente lunghe. Questo vantaggio aiuta questo tipo di aeromobile ibrido a soddisfare tutte le normative e consente di operare praticamente ovunque. Inoltre, è quasi silenzioso e supera tutte le restrizioni in materia di inquinamento acustico.

L'unico inconveniente, dunque, è che un unico aeromobile di questo tipo costa un milione di dollari. Per questo, come dicevamo, BEHA è attualmente oggetto di una campagna di raccolta fondi su Kickstarter. Se tutto dovesse andare secondo i piani, potremo vedere l'aereo eco-friendly nei nostri cieli già nel 2020.

Federica Vitale

 

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche: 

- Aerei del futuro:finestrini trasparenti e schermi OLED (FOTO E VIDEO)

- Aerei del futuro: da Londra a Sydney in 4 ore

Pin It

Cerca

ravenna2017 300x90