#Selfie perfetto: ecco l'algoritmo che ci rende famosi

selfie social media

Vi siete mai chiesti quale sia il segreto di un selfie di successo? Una nuova ricerca si concentra proprio sul perché stia impazzando la moda dell'autoscatto, o del più in voga “selfie” ma, soprattutto, lo fa cercando di scoprire come fare a rendere il click il più popolare possibile.

Aditya Khosla, uno studente di dottorato in Computer Science del MIT e Artificial Intelligence Lab (CSAIL), ha sviluppato un algoritmo sulla base delle informazioni raccolte da oltre 2 milioni di immagini postate su Flickr. L'algoritmo in questione può prevedere con precisione quanto sia popolare l'immagine che sta per essere scattata e, successivamente, pubblicata. Al fine di rendere la ricerca interattiva e fruibile dal grande pubblico, Khosla ha organizzato anche un sito nel quale chiunque può caricare un'immagine e l'algoritmo predire il suo potenziale di popolarità.

Secondo i ricercatori, se si desidera ottenere il maggior numero di visualizzazioni, il selfie deve caratterizzarsi su tre aspetti essenziali: colore, sensualità e tag. Il più brillante dei colori (idealmente giallo e rosa), infatti, oltre a diventare parte integrante dell'immagine, attrae l'attenzione di chi osserva. Quindi, sarebbe consigliabile evitare i toni del blu e del verde, se questi compaiono in primo piano.

Ovviamente, ciò non dovrebbe sorprendere se lo stesso vale anche per le immagini sexy. L'algoritmo è in grado di analizzare i selfie i cui contenuti, così come il contesto, “ospitano” biancheria intima, minigonne e bikini. Tutti questi “soggetti”, dunque, ottengono un forte "impatto positivo".

selfie

L'ultimo e più evidente aspetto da considerare quando si pubblica la propria immagine sui social media, sono i tag che accompagnano la nostra creazione. Tanti tag vi assegniamo, tante più possibilità abbiamo di essere “scoperti” e visualizzati.

La ricerca di Khosla segue quella di Georgia Institute of Technology e dei ricercatori di Yahoo Labs. All'inizio del mese scorso, lo studente Saeideh Bakhshi ha guidato un team del Georgia Tech College of Computing, usando un software di riconoscimento facciale per analizzare oltre un milione di immagini inviate su Instagram, con l'obiettivo di capire quali tipi di selfie generino una reale e tangibile risposta positiva da parte del pubblico.

Lo studio ha così evidenziato come una foto contenente un volto umano possieda il 38 per cento in più di probabilità di piacere visivamente e il 32 per cento di possibilità di ottenere commenti. Lo studio ha anche scoperto che non importa quanti visi siano ritratti, a chi appartenga un volto e se il soggetto o i soggetti siano uomini o donne.

Per quanto riguarda la ricerca di Khosla, il passo successivo sarà quello di sviluppare uno strumento in grado di modificare automaticamente una foto, al fine di aumentarne la popolarità. Un settore in cui sia lo studente che il CSAIL hanno già maturato una notevole esperienza. Nel 2013, infatti, Khosla e tre compagni di corso svilupparono uno strumento con il quale modificare automaticamente le foto per renderle davvero memorabili.

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- #Selfie selfie delle mie brame: ecco lo specchio che scatta le foto

- I 10 scatti #selfie più pericolosi di sempre

Pin It

Cerca