Sui social network siamo sempre piu' tristi: domina Facebook, giu' Twitter

social network pessimismo

I social network in Italia? Sottolineano una comune e generale tendenza alla “tristezza”. Lo afferma un'indagine condotta dalla società Blogmeter e presentata in occasione di State Of The Net, e curata dal suo ideatore Vincenzo Cosenza, il quale letteralmente analizza lo “stato della rete” mediante parole chiave e status.

Ne è emerso che lo stato d'animo degli utenti iscritti ai vari social network è velato da un sentimento di generale pessimismo. Per giungere a tale assunto, si sono analizzate le varie parole chiave più digitate negli status o le condivisioni di immagini, musica e video.

Si sono registrati, in questo modo, momenti di gioia e di ottimismo, vissuto all'indomani dell'elezione di Papa Francesco o a cavallo di momenti di passaggio come Capodanno e ricorrenze, tipo San Valentino.

Tuttavia, la crisi che ha investito il nostro paese, come il resto del mondo, ci avvicina negli stati d'animo a molti altri paesi del mondo. E, così, rabbia e tristezza la fanno da padrone in concomitanza di elezioni politiche; mentre la disoccupazione e situazione economica spiegano il clima di pessimismo che avvicina persone di ogni latitudine.

Tra i social network, Facebook resta in testa per numero di iscritti, oltre 22,7 milioni. Acquista iscrizioni Google+, con la sua possibilità di distinguere i propri interessi e le proprie amicizie in base alle ormai note “cerchie”. Non ha lo stesso successo Twitter, che nei primi mesi del 2013 ha fatto registrare un calo dell'11% circa.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Facebook: per alcuni è come il sesso

- Cercare lavoro? Ora è più facile con Google+

- Twitter: il MIT riesce a prevedere le tendenze con un algoritmo

Pin It

Cerca