Google-Glass-medicina-chirurgia

I Google Glass arrivano all'Università e si iscrivono a medicina. Oltre a bisturi e mascherina, ci saranno anche gli occhiali di Google tra l'attrezzatura che medici e studenti troveranno nelle future sale operatorie. 

oculus movimenti

Vivere per qualche istante nel corpo di un'altra persona, vedendo il mondo attraverso i suoi occhi e imitando automaticamente i suoi movimenti. Tutta opera di uno studente dell'Imperial College di Londra, Yifei Chai che col Pretender Project ha permesso di fare un vero e proprio balzo, anche se virtuale, nella vita altrui.

Google Glass mente

I Google Glass ci leggeranno nel pensiero: comandi vocali superati da quelli mentali. Grazie ad un’azienda londinese, la ‘This Place’, le persone non avranno più bisogno né delle mani, né della voce per impartire ordini agli occhiali intelligenti. Sarà ora sufficiente che pensino, perché il dispositivo leggerà le onde cerebrali.

ologrami leila

Nel 2015 i nuovi smartphone e gli smartwatch potrebbero essere dotati di un chip in grado di produrre ologrammi in 3D. Immaginate di entrare in una stanza vuota e poi improvvisamente vedere persone e oggetti virtuali magari di dimensioni reali. O ancora immaginate di guardare il vostro smartwatch e d vedere oggetti virtuali che fluttuano sopra il polso, come l'immagine olografica della Principessa Leila di Star Wars.

auricolare pollo

Allevamenti intensivi di polli: una novità decisamente opinabile potrebbe abbattersi sulla vita degli già sfortunati pennuti. La realtà virtuale, ovvero come indorare la pillola ai volatili costretti nelle batterie di allevamento.

realtà virtuale

Vivere nel corpo di un'altra persona. Quella che in passato era considerata fantascienza, oggi è diventata realtà. Non solo, infatti, se ne potrebbe sperimentare gli andamenti diversi nella vita quotidiana, ma anche i risvolti emotivi e come questi influiscono sull'andamento delle giornate. Quel che prima era solo teoria, dunque, è stato messo in pratica. Occorre solo decidere nel corpo di chi si vorrebbe entrare: quello del vicino tanto invidiato, magari, o quello del nostro cucciolo domestico al quale tanto vogliamo bene.

Pagina 2 di 8

Cerca