iOptik: le lenti a contatto per la supervista al Ces

lenticontattoioptik

Potrebbero essere le lenti a contatto con la realtà aumentata le principali rivali dei Google Glass. Dal Ces di Las Vegas, che oggi chiuderà i battenti, Innovega ha presentato i suoi nuovi dispositivi che sembrano venuti fuori direttamente da un film di fantascienza: iOptik.

Chiunque abbia mai sognato un futuro di questo tipo, in cui basta guardare un oggetto per avere tutte le informazioni su di esso, ha pane per i propri denti. Con il suo sistema iOptik, Innovega ha ideato delle speciali lenti a contatto che usate insieme a degli appositi occhiali permettono di avere a propria disposizione tutto quello che un computer offre.

Non una novità assoluta. Da tempo si parla di lenti a contatto che 'aumentano' la realtà e di tecnologia indossabile ma il balzo in avanti non è da poco. iOptik, ancora solo un prototipo, è caratterizzato da un numero di pixel fino a sei volte superiore quello degli smartphone e 46 volte la dimensione degli schermi dei cellulari.

Le nostre lenti offrono giochi che sono veramente 'immersive', che imitano le prestazioni dei film IMAX, con un pannello di funzioni multi-tasking che incorpora cinque o più schermi in grado di fornire a chi le indossa contemporaneamente una visione sicura e chiara del proprio ambiente”, ha detto Steve Willey, CEO di Innovega.

ioptik1

Le lenti a contatto possono anche essere indossate senza gli occhiali, fornendo in questo caso una visione particolarmente nitida e in alcuni casi simile a quella di un microscopio.