Google: gli occhiali del futuro entro il 2012

google occhiali

Google produrrà un paio di occhiali per la realtà aumentata. Ormai è certo. Lo avevamo anticipato qualche giorno fa, ma adesso sembra che la notizia sia stata confermata da alcuni dipendenti della società, che hanno chiesto di rimanere anonimi.

Secondo quanto conferma anche il New York Times, i nuovi super-occhiali di Google, in cantiere presso i misteriosi laboratori di Google X, potrebbero essere pronti già quest'anno e potranno costare dai 250 ai 600 dollari, più o meno il prezzo di uno smartphone di ultima generazione.

Sempre secondo quanto hanno riferito le fonti al New York Times gli occhiali che somiglieranno ad un modello di Oakley Thumps, opereranno sul sistema operativo Android. Proprio così. Anche se sono davvero pochi quelli che possono confermarlo, visto che il dispositivo è in costruzione negli uffici di Google X, un laboratorio segreto nei pressi di Mountain View, gli occhiali utilizzeranno lo stesso software Android che alimenta gli smartphone e i tablet. E proprio come smartphone e tablet, gli occhiali saranno dotati di GPS e sensori di movimento. Essi saranno dotati anche di una macchina fotografica, ingressi e uscite audio, connessione 3G o 4G.

Chi ha avuto la fortuna di averli tra le mani ha però detto che il punto di forza degli occhiali sarà la geolocalizzazione. Attraverso la fotocamera integrata sui vetri, Google sarà in grado di fornire un flusso di immagini e restituire informazioni per la realtà virtuale alla persona che li indossa. Per esempio, una persona che guarda un monumento, potrà vedere dettagliate informazioni storiche e commenti su di esso lasciati dagli amici.

google occhiali dm

E non solo. Se il software di riconoscimento facciale diventerà sufficientemente accurato, gli occhiali potrebbero anche aiutarci a ricordare i volti. Ma potrebbero essere utilizzati anche per i giochi, rendendo iper-tecnologici gli attuali parco-giochi. Provate ad immaginare la gente che si sbraccia per strada. Esilarante.

Ma ci sono anche dei risvolti legati alla privacy. Ad esempio, quando conosciamo qualcuno per la prima volta, Google potrebbe riconoscere il volto della persona e fornirci informazioni personali, ad esempio gli amici in comune sui social network.

Ipotesi e timori a parte, gli occhiali per la realtà virtuale sono ormai una realtà. Seth Weintraub, esperto di Goole ha confermato al DailyMail: “Il nostro informatore ha visto un prototipo e ha detto che assomiglia molto agli Oakley Thumps. Questi occhiali, abbiamo sentito, hanno una fotocamera frontale utilizzata per raccogliere informazioni e potrebbe aiutarci nelle applicazioni della realtà aumentata”. Più chiaro di così?

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca