Internet delle cose: dispositivi sempre connessi con Arduino e Samsung

iotsamsung artik

Internet delle cose, Samsung e Arduino si stringono la mano. Nuova alleanza tra la società coreana e quella italiana in occasione dell'Internet of Things World di San Francisco. Durante l'evento non solo è stata annunciata la partnership con Arduino ma è stata presentata la nuova suite Artik.

L'obiettivo? Dispositivi sempre connessi. Non solo smartphone e tablet ma anche elettrodomestici come lavatrici e frigo intelligenti. L'idea di Samsung è quella di impossessarsi, con l'aiuto di Arduino, di tutti i dispositivi connessi. A San Francisco, la società coreana ha già mostrato un assaggio di quello che sarà il futuro con la piattaforma Artik. Di che si tratta?

Una serie di processori che saranno la mente dei dispositivi del futuro, spaziando da quelli per la casa fino alle scarpe smart ortopediche.

Spiega Samsung che la piattaforma ARTIK offrirà un consumo energetico best-in-class per consentire una maggiore durata della batteria per i dispositivi indossabili e connessi dell'Internet delle cose: "La piattaforma include un'architettura a più livelli che consente alle applicazioni di garantire prestazioni ottimizzate".

ArtikBoard

Cosa c'entra Arduino? I componenti Artik saranno compatibili con l'ecosistema. La famiglia ARTIK è tra il gruppo di processori certificati da Arduino.

“Siamo lieti di annunciare che Samsung ha aderito all'Arduino Certified Program con il lancio della sua nuova piattaforma ARTIK” ha detto il team sul proprio blog. “La piattaforma ARTIK può essere programmata utilizzando l'Arduino Software Development Environment (IDE), permettendo agli sviluppatori di attingere alla comunità di Arduino per idee, approfondimenti e best practice”.

Il nostro approccio è quello di fornire piattaforme aperte per accelerare lo sviluppo dell'internet delle cose per clienti, sviluppatori e utenti finali” ha aggiunto Curtis Sasaki, Vicepresidente di Ecosystem Samsung Electronics.