Paint addio: dopo 32 anni Microsoft spegne lo storico software e dà il benvenuto a Paint 3D

paint addio paint 3D windows 10

32 anni di lavoro e ora la pensione: Paint, lo storico software di Microsoft, spegnerà le luci con il prossimo aggiornamento di Windows 10, che darà a sua volta il benvenuto all’erede Paint 3D. Il cambio della guardia arriverà il prossimo autunno.

Paint è veramente un software storico: è nato nel 1985 e non è mai stato soppiantato da colleghi ben più potenti come Photoshop. Poche ma utili funzionalità, per disegni e ritocchi semplici, e soprattutto di facile utilizzo: queste le caratteristiche che hanno reso così longevo il programma.

Ma, si sa, le cose eterne non esistono e anche per Paint è arrivato il momento dei saluti. Non morirà tutto però perché, come assicura Microsoft, le sue funzionalità saranno integrate in Paint 3D, che nasce per raccogliere il futuro tridimensionale, ormai diffuso in molti settori della tecnologia.

Forse sarà così, ma la grafica è veramente del tutto diversa e nessuno dei nuovi utenti ricorderà più il software che ha fatto la storia di Microsoft. I nostalgici già “piangono” la decisione che, comunque, prima o poi, sarebbe arrivata.

Non sarà tra l’altro l’unico addio: Windows 10, infatti, non offrirà più ai suoi utenti nemmeno 3D Builder app, Apndatabase.xml, Enhanced Mitigation Experience Toolkit (EMET), Outlook Express, Reader app, Reading List, Screen saver functionality in Themes, Syskey.exe, TCP Offload Engine, Tile Data Layer and Trusted Platform Module (TPM) Owner Password Management.

Per fare spazio al futuro, bisogna sempre dire addio al passato. Prima o poi.

Roberta De Carolis

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Windows 10: il futuro di Microsoft è Holographic

- Microsoft presenta il nuovo #Windows 9... no, 10

Pin It

Cerca