Le 5 scoperte bizzarre sui sensi dei bambini

scoperte bimbi

I bambini, per certi aspetti, sono delle creature misteriose. Difficile sapere cosa passa loro per la testa, soprattutto quando sono ancora troppo piccoli per riuscire ad esprimersi. Nel corso degli ultimi anni, però, gli scienziati sono riusciti a comprenderne alcuni bizzarri aspetti attraverso degli 'esperimenti'.

Nulla di fastidioso né di invasivo. Alcune prove hanno permesso di spiegare come si comportano i neonati in determinate situazioni e perché. Ecco allora le 5 scoperte più strane sui sensi e la percezione dei bambini.

1. Lasciate bagnati i pannolini, non se ne accorgono

Nel 2007, gli scienziati hanno cercato di capire se un pannolino bagnato è in grado di svegliare un bambino. Così hanno svolto un breve esperimento: usando una siringa, hanno iniettato acqua calda nei pannolini di 34 neonati mentre dormivano pacificamente. Nel frattempo è stato monitorato il controllo della loro frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e l'elettroencefalogramma. Il risultato? I bambini non si muovono e non si svegliano. È per questo che gli esperti dicono di evitare di cambiare i pannolini nel bel mezzo della notte.

2. I bambini hanno un super udito

I neonati hanno un super-udito, ma gli scienziati non ne sapevano abbastanza almeno fino al 2001, quando un esperimento ha indagato la loro capacità di ascoltare frequenze multiple contemporaneamente. Gli scienziati hanno esaminato 73 bambini di età compresa dai 7 ai 9 mesi esponendoli a 4 'raffiche' di mezzo secondo di un tono da 1000 hertz generato al computer e da un rumore a banda larga di 1000 hertz. I suoni erano mascherati da un rumore di fondo. I risultati? Mentre gli adulti e i bambini di 10 mesi erano in grado di perfezionare una frequenza, gli scienziati hanno notato che i bambini ascoltano tutte le frequenze simultaneamente, ed è per questo che si consiglia di ridurre il rumore di fondo.

3. I sapori dolce e aspro sono innati

Il gusto per la roba dolce è innato, gli scienziati lo sanno, e il latte materno è pieno di zuccheri. Dare bambini una goccia d'acqua, pochi minuti dopo la nascita, poi una goccia di soluzione di zucchero e una di succo di limone li porta a leccarsi le labbra. Ciò dimostra che tali sensi sono innati.

4. Olfatto sopraffino quando si tratta di cibo

Prima di poter vedere il loro viso, i bambini vengono guidati ai seni delle loro mamme dall'olfatto. Il funzionamento di tale meccanismo non era noto fino a quando alcuni scienziati estoni non sono riusciti a capire che i tra due seni, uno pulito e uno sporco di latte, i piccoli preferivano il secondo.

5. Il tatto? Solo dopo i 6 mesi

Per saperne di più su come i bambini percepiscono il tatto, i ricercatori giapponesi hanno utilizzato un cilindro di legno e poi un cilindro rivestito in velluto per sfiorare lle palme dei bambini di età compresa tra 3 e 10 mesi. Hanno così scoperto che i bimbi ndi 10 mesi percepivano il tocco vellutato come piacevole a differenza dei più piccoli. Tale senso si sviluppa dunque tra i 6 e i 10 mesi.

Francesca Mancuso

Foto: Flickr

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Le 10 invenzioni casuali che hanno cambiato il mondo

- I bambini nascono già con abilità matematiche

Pin It

Cerca