Ansia uguale intelligenza?

ansia intelligenza

Soffrite di fastidiosi stati d'ansia? Non preoccupatevi, potreste essere molto intelligenti. Parola di un team di scienziati del Baylor College di medicina, uno dei centri nel quale sono stati condotti i test. L'ansia, com'è moto, è uno stato psichico che limita chi ne soffre.

Tuttavia, da quanto emerge dagli studi condotti di recente dagli studiosi americani, soffrire d'ansia sarebbe legato, nel corso dell'evoluzione della specie, ad un elevato quoziente intellettivo. Per giungere a questa conclusione, si è avviata un'indagine che ha portato all'evidenza che un gran numero di persone colpite da questo disturbo, definito "ansia generalizzata", sarebbe caratterizzata da un'intelligenza decisamente più elevata rispetto al normale.

Lo studio americano è stato realizzato in cinque diverse istituzioni scientifiche, prendendo in esame 26 pazienti sofferenti di stati d'ansia e 18 soggetti sani. Attraverso degli scrupolosi test effettuati tramite scan al cervello dei volontari, è stato identificato il componente chimico cerebrale associato alle preoccupazioni e all'intelligenza. In particolare, nei volontari provvisti di entrambi i fattori è stata osservata un netta diminuzione della colina, un nutriente essenziale del cervello.

Il rapporto, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Frontiers in evolutionary neuroscience, mette in evidenza come i pazienti ansiosi siano anche quelli con un elevato quoziente intellettivo. "In sostanza l'ansia induce le persone a non correre rischi", spiega Jeremy Coplan coautore dell'indagine e professore alla New York State University. "Queste persone quindi finiscono in molti casi ad avere un tasso di sopravvivenza più alto a tutto vantaggio della specie".

Federica Vitale

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico