ebook apple

Ebook, è guerra tra tra le autorità europee e americane e la Apple su un presunto cartello per i prezzi dei libri digitali. Il Dipartimento di Giustizia Usa ha già avviato un'azione legale nei confronti di Apple, Hachette, HarpherCollins, Macmillan e Penguin per aver fatto cartello nel determinare il prezzo degli ebook.

supervirus pubblicazione

Supervirus, Nature e Science potranno pubblicare gli esiti delle ricerche legate alla versione geneticamente modificata dal virus H5N1, realizzato qualche tempo fa dai ricercatori dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam e in parallelo dai colleghi dell'Università del Wisconsin. Dopo il momentaneo stop concordato dai ricercatori su invito del National Science Advisory Board for Biosecurity (NSABB), sembra dunque che il nodo relativo alla vicenda sia stato sciolto e gli addetti ai lavori potranno rendere noti i dettagli del loro lavoro.

censura

Ieri 12 marzo si è celebrata la Giornata Mondiale contro la Cyber-censura. L'iniziativa, fortemente sostenuta da Reporters sans frontières (RSF) si è schierata contro i regimi autoritari, che limitano la libertà d'informazione ma anche contro alcuni governi occidentali. Secondo RSF, la stessa Francia è uno dei "Paesi sotto sorveglianza" in quanto a limitazioni.

obama mars

Obama dice no alla missione congiunta Usa-Ue che avrebbe dovuto portare due sonde su Marte entro questo decennio. In effetti la NASA lo aveva da sempre messo in preventivo. Le possibilità che ciò potesse accadere erano alte. E, sebbene il nuovo budget dell'agenzia spaziale guadagni un aumento dello 0,3 per cento, i fondi per le missioni su Marte sono stati drasticamente tagliati.

super virus

Super-virus letali. È stata estesa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità la moratoria temporanea sulle ricerche riguardanti le mutazioni del virus H5N1, considerate potenzialmente letali. In un incontro svoltosi nei giorni scorsi a Ginevra, gli esperti si sono interrogati sulla vicenda stabilendo che le ricerche potranno essere pubblicate, ma dopo che saranno svolti altri test.

apple foxconn

Apple, agli stabilimenti asiatici di Foxconn non si sta poi così male. Ad accertarlo è stata la Fair Labor Association (FLA) che qualche giorno fa avviato delle indagini indipendenti per fare luce sulle condizioni lavorative dei dipendenti delle fabbriche asiatiche di Shenzhen e Chengdu, in Cina. E quello che è emerso, almeno fino ad ora, è che presso la Foxconn si lavora molto meglio che in altri stabilimenti.

Pagina 8 di 14