Neil Armstrong: l'addio al primo uomo sbarcato sulla Luna

neil armstrong

Lo scorso 25 agosto scorso è morto Neil Armstrong. Il primo uomo che ha toccato il suolo lunare si è spento a seguito delle complicazioni legate ad un intervento al cuore.

Se ne va uno dei pionieri dello spazio. Le sue parole "Questo è un piccolo passo per l'uomo, ma un balzo gigantesco per l'umanità", pronunciate il 20 luglio del 1969, durante lo sbarco sulla Luna sono rimaste nella storia. Armstrong è stato anche il primo uomo a visitare un altro corpo planetario.

Quelle poche parole dal Mare della Tranquillità segnarono il compimento degli sforzi e delle speranze di milioni di persone, oltre che la finalizzazione di una spesa di miliardi di dollari.

Sebbene a lungo sia stata messa in dubbio la veridicità dell'allunaggio, a quanto sembra anche dallo stesso Aldrin, collega di Armstrong durante la missione del '69, una recente osservazione del Lunar Reconnaissance Orbiter della Nasa ha confermato l'effettivo sbarco sulla Luna.

Il ricordo del Presidente degli Stati Uniti Obama. “Neil Armstrong era un eroe non solo del suo tempo, ma di tutti i tempi”, ha detto via Twitter. "Grazie, Neil, per averci mostrato la potenza di un piccolo passo."

Il ricordo dell'astronaura Umberto Guidoni. “Sorriso mite, schivo ma determinato e carismatico. Così ricordo il Neil Armstrong che venne a parlare delle missioni Apollo agli aspiranti astronauti della classe del 1996, al centro della NASA di Houston. Non un professore, ma un collega che ci raccontava la sua esperienza indimenticabile senza enfasi, senza retorica ma con la stringata precisione di chi ha toccato con mano i rischi e le incognite di essersi spinto oltre le frontiere conosciute”.

Le orme che hai lasciato sul suolo lunare – continua Guidoni - saranno il monumento eterno al coraggio e al desiderio di scoperta dell’uomo che ci ha aperto la strada delle stelle”.

RIP Neil.

Francesca Mancuso

Leggi la storia dell'allunaggio

Pin It

Cerca