Steve Jobs: un Grammy Award al padre della Apple

steve-jobs-grammy

Un Grammy Award postumo per Steve Jobs. Ad annunciare l'assegnazione del prestigioso premio musicale al padre della Apple sono stati gli stessi organizzatori della manifestazione che il prossimo 12 febbraio, a Los Angeles, ricorderanno così l'uomo che ha rivoluzionato la musica in digitale.

Scomparso lo scorso ottobre, al visionario fondatore di Apple è stato riconosciuto "l'eccezionale contributo all'industria" della musica per la categoria Trustees. Troppo palese il fatto che sia l'iPod che iTunes abbiano davvero rivoluzionato il mondo musicale, non solo nella fruizione dei contenuti ma anche nei mezzi. E ciò ha avuto un impatto enorme sull'industria musicale.

Per questo motivo, la Recording Academy ha deciso di riconoscere a Steve Jobs questo merito, assegnandogli il prestigioso premio. Si tratta del secondo Grammy che ha premiato la Apple per il contributo offerto alla musica. Il precedente risale al 2002 quando la società di Cupertino fu premiata per il suo contributo all’innovazione tecnologica nel campo della registrazione.

Intanto, oltre al premio americano, Jobs ha avuto un altro riconoscimento. In Ungheria, Gabor Bojar, presidente della software house Graphisoft, ha fatto costruire una statua con le sue sembianze dall'artista magiaro Erno Toth.

Il Grammy Trustees Award, che verrà assegnato a Jobs, però, non fa parte dei classici premi dati ogni anno ma è un riconoscimento rivolto di solito a personalità o a brani per il loro particolare contributo all'evoluzione delle musica.

L'appuntamento è il 12 febbraio al Los Angeles Convention Center, quando in occasione della 54esima edizione dei Grammy Awards, il genio di Steve Jobs verrà ricordato con il premio speciale.

E siamo certi che non sarà l'ultimo.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca