Watson: il Supercomputer di Ibm che pensa come un uomo

IBM-Watson

Ibm. Il super computer Watson, diventato famoso per aver partecipato ad un quiz televisivo sfidando e stracciando due campioni umani, torna a far parlare di sé. Del suo futuro ha infatti parlato il vicepresidente di Ibm Mike Rhodin che, nel corso dell' ‘Academy Days 2014’ tenutosi presso il Politecnico di Milano, lo ha proposto come strumento a servizio delle piccole medie imprese (Pmi).

L’iniziativa, stando alle parole del dirigente, non è solo una proposta in fase di elaborazione, ma un’idea concreta su cui la società americana ha deciso di investire più di 1 miliardo di dollari, di cui 100 milioni esclusivamente dedicati a supportare l’ecosistema Ibm di start-up e imprese che stanno creando una nuova classe di app cognitive alimentate da Watson.

“Watson è un sistema cognitivo che in futuro aiuterà le aziende di tutte le dimensioni grandi e piccole come le Pmi italianespiega Rhodin - nell’elaborazione di grandi quantità di dati provenienti dal cloud, dai big data e dai social consentendo a tutte le imprese di trovare risposte, anche da apparecchi mobili, a domande complesse”.

D’altronde, come si legge anche sul sito dell’evento, “I risultati ottenuti da sistemi come Watson, ci dicono che l’interazione tra l’uomo e le macchine intelligenti […] ha raggiunto livelli inimmaginabili fino a pochi anni or sono. Watson, come sappiamo, è già sul campo per sostenere la genomica e la medicina, la finanza, l’e-commerce e per aiutare un intero continente, l’Africa, sulla strada dello sviluppo economico”.

Purtroppo però, prima di veder impegnato il gigante informatico nel nostro paese, ci vorrà ancora del tempo, perché lo stesso Rhodin ha fatto notare che, attualmente, il modello di business è circoscritto alla lingua inglese. La commercializzazione è quasi sulla griglia di partenza, ma solo dopo sarà possibile sviluppare dei gemelli di Watson in grado di parlare lingue diverse.

E a quel punto si capirà se il Watson italiano è realmente competitivo. “Per scoprirlo, ci vorrà ancora qualche anno”, ha concluso il manager.

Roberta De Carolis

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Watson: il supercomputer sbarca nelle aziende

- IBM e WellPoint: Watson in aiuto dei medici

- IBM: il supercomputer Watson alle prese con la finanza

Pin It

Cerca