Internet: un italiano su tre non si e' mai connesso

eurostat internet

Un italiano su tre, il 34%, non ha mai utilizzato internet. È questa la fotografia scattata da Eurostat. Peggio di noi solo la Romania col 42 %, la Bulgaria (41 %) e la Grecia (36 %). Un'Europa a due velocità quella emersa dall'indagine condotta dall'ufficio statistico dell'Unione europea.

I dati rappresentano però solo una piccola parte dei risultati di un più ampio sondaggio sulle Communication Technologies (ICT). Dopo l'Italia, nella classifica di chi non si è mai collegato ad internet si trovano il Portogallo col 33%, Cipro e la Polonia entrambe a quota 32 %. In sei Stati membri tale percentuale è addirittura inferiore al 10%.

Connessioni quotidiane. Dall'altra parte però ci sono paesi come la Danimarca, i Paesi Bassi e il Lussemburgo dove oltre l'80% delle persone utilizza internet ogni giorno. Così accade nella maggior parte degli Stati membri. Nel 2013 in Danimarca si è collegato al web l'84 % dei cittadini, nei Paesi Bassi l'83 %, in Lussemburgo l'82% e in Svezia l'81%. Seguono la Finlandia con l'80% degli utenti connessi ogni giorno e il Regno Unito col 78%.

Connessioni settimanali. Su base settimanale, invece, le percentuali più elevate di persone che hanno riferito di aver usato Internet almeno una volta ma non tutti i giorni sono state registrate nella Repubblica ceca (16 %), in Estonia, Irlanda e Austria (14%).

Accesso ad internet. Il livello di accesso ad internet varia dal 54 % delle famiglie in Bulgaria al 95 % nei Paesi Bassi. Secondo l'indagine, in generale nella maggior parte degli Stati membri, il livello di accesso a internet era alto nel 2013, con quote oltre il 90% del Paesi Bassi, pari al 95 % delle famiglie, in Lussemburgo (94 %) , Danimarca e Svezia (entrambi al 93%). Le quote più basse sono state registrate in Bulgaria (54 %), Grecia (56%) e Romania (58%).

Banda larga. Nel 2013, in ogni Stato membro, almeno la metà delle famiglie aveva una connessione a banda larga. In testa ancora i paesi baltici come la Finlandia (88 %) dov'è stata registrata la più alta quota di connessioni a banda larga, seguita da Danimarca, Paesi Bassi, Svezia e Regno Unito (tutti all'87 %) e Germania (85%).

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Censis: oltre la metà degli italiani è sul web. Boom di smartphone

- Privacy sul web: ecco cosa ne pensano gli Italiani

- Censis: su Internet il 62,1% degli italiani

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico